menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, muore un'ospite di una casa di riposo. Nuovi positivi tra anziani e operatori

Il sindaco di Alfonsine, Riccardo Graziani, informa che la donna aveva "rilevanti patologie pregresse"

Era ricoverata all'ospedale di Lugo. Si è spenta domenica mattina un'ospite della casa di riposo "Boari", risultata positiva al covid-19. Il sindaco di Alfonsine, Riccardo Graziani, informa che la donna aveva "rilevanti patologie pregresse. Il primo cittadino informa inoltre che i tamponi effettuati sabato "hanno evidenziato altre otto positività tra gli ospiti e di ulteriori tredici operatori". Per questo motivo Graziani ha incontrato, assieme all’assessore e medico Angelo Antonellini, una rappresentanza dell'Ausl Romagna "per affrontare le criticità conseguenti".

In particolare, aggiorna, "con il coordinamento dell’Ausl è stato possibile individuare ulteriore personale sanitario che potesse da subito sostituire gli operatori in quarantena e garantire la necessaria continuità. Al contempo, si è proceduto ad una ulteriore riorganizzazione degli spazi per mantenere isolati i negativi. Non mi sono state evidenziate criticità specifiche relative ad altri ospiti; ma, come ormai si è detto in molte occasioni, l’età ragguardevole di molti e la frequente presenza di altre patologie può condurre a repentini cambiamenti della situazione".

"Sono momenti molto difficili, non lo voglio nascondere - prosegue il sindaco -, ma l’Ausl Romagna sta gestendo ogni circostanza critica si presenti, confrontandosi con l’amministrazione e individuando ogni necessaria azione volta a garantire il più possibile i degenti. Prosegue incessante l’attività di monitoraggio delle condizioni dei nostri anziani così come proseguono i percorsi di cura di ognuno A questo riguardo, mi permetto di rivolgere un pensiero agli operatori presso la Cra che stanno operando in un contesto difficile, ma con grande abnegazione e umanità".

Graziani conclude con l'invito rivolto ai cittadini nel "rispettare quanto più possibile tutte le possibili precauzioni, soprattutto nella quotidianità: se si dovesse verificare un sovraccarico delle strutture sanitarie la situazione complessiva diverrebbe senza ‘altro più difficoltosa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento