Coronavirus, nessun decesso ma sei nuovi casi nel ravennate

Dall’inizio dell’epidemia, in Emilia-Romagna si sono registrati 28.435 casi di positività, 42 in più rispetto a venerdì, di cui 34 persone asintomatiche

Sei nuovi casi di Coronavirus nel ravennate. Dall’inizio dell’epidemia, in Emilia-Romagna si sono registrati 28.435 casi di positività, 42 in più rispetto a venerdì, di cui 34 persone asintomatiche individuate attraverso l’attività di screening regionale. Dei 42 nuovi casi, 19 riguardano la provincia di Bologna e di questi 11 sono riferiti al focolaio già ampiamente noto a Bologna in una azienda della logistica. I nuovi tamponi effettuati da venerdì in Emilia-Romagna sono 4.368, che raggiungono così complessivamente quota 483.309, a cui si aggiungono altri  756 test sierologici, fatti sempre nelle ultime ventiquattro ore. Le nuove guarigioni sono 45 per un totale di 23.142, l'81% dei contagiati da inizio crisi. Continuano a calare i casi attivi, e cioè il numero di malati effettivi, che a oggi sono 1.041 (-3 rispetto a venerdì). Questi i dati - accertati alle ore 12 di vener sulla base delle richieste istituzionali - relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Nel ravennate

Per il territorio provinciale di Ravenna sono stati comunicati 6 nuovi casi di positività. Si tratta di 5 pazienti di sesso maschile, tutti rientrati dall'estero, uno solo di nazionalità italiana, cui si aggiunge una paziente di sesso femminile, residente fuori provincia. Tutti sono in isolamento domiciliare e asintomatici. Quelli rientrati dall'estero erano già in isolamento domiciliare mentre la paziente residente fuori provincia è stata diagnosticata a seguito di screening per motivi di lavoro. Non si sono registrati decessi nè nuove guarigioni complete. Sono, infine, una novantina le persone in quarantena e sorveglianza attiva in quanto contatti stretti con casi positivi o rientrate in Italia dall'estero.

I  1.053 casi distribuiti per Comune

58 residenti al di fuori della provincia di Ravenna
464 Ravenna
134 Faenza
81 Cervia
68 Lugo
62 Russi
31 Alfonsine
40 Bagnacavallo
23 Castelbolognese
8 Conselice
12 Massa Lombarda
4 Sant’Agata sul Santerno
16 Cotignola
8 Riolo Terme
21 Fusignano
6 Solarolo
11 Brisighella
2 Casola Valsenio
1 Bagnara

In regione

Le persone in isolamento a casa, cioè quelle con sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 924, una in meno rispetto a venerdì, l’88,4% di quelle malate. I pazienti in terapia intensiva sono 11, uno in meno rispetto a venerdì, quelli ricoverati negli altri reparti Covid sono 106 (-3). Le persone complessivamente guarite salgono quindi a 23.142 (+45): 251 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 22.891 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Non si registra alcun decesso. Complessivamente, in Emilia-Romagna i decessi sono arrivati a quota 4.252. Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.544 a Piacenza (+2), 3.645 a Parma (+2),  5.002 a Reggio Emilia (+1), 3.946 a Modena (+1), 4.888 a Bologna  (+19); 404 casi positivi a Imola (+1); 1.017 a Ferrara (+1). I casi di positività in Romagna sono 4.989 (+15), di cui 1.048 a Ravenna (+6), 959 a Forlì (+1), 791 a Cesena (+2) e 2.191 a Rimini (+6).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico tamponamento mortale, il disperato volo dell'elicottero non riesce a salvargli la vita

  • Mentre passeggia nota un'auto nel fiume: a bordo non c'era nessuno

  • Morte di Maradona, la Pausini: "In Italia fa notizia l'addio a un uomo poco apprezzabile"

  • Schianto frontale: Panda proiettata nel fosso dopo l'urto, 65enne soccorso con l'elicottero del 118

  • Trova un pezzo di dito nell'involtino primavera: partono le indagini

  • Lo sfogo di una parrucchiera: "Salone anti-covid, ma le miei clienti non possono più venire"

Torna su
RavennaToday è in caricamento