menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, per Pasqua Cervia mette in campo 120 agenti per i controlli

La Polizia locale di Cervia intensificherà i controlli sul territorio nel periodo di Pasqua a partire da venerdì 10 aprile fino a lunedì 13 aprile, giorni di possibili spostamenti di persone verso la riviera

La Polizia locale di Cervia intensificherà i controlli sul territorio nel periodo di Pasqua a partire da venerdì 10 aprile fino a lunedì 13 aprile, giorni di possibili spostamenti di persone verso la riviera. Il provvedimento è stato assunto di concerto con la Prefettura di Ravenna che anch’essa aumenterà le pattuglie di controllo delle forze dell’ordine in tutto il territorio provinciale relativamente alle misure adottate per il coronavirus.

Le pattuglie della Polizia Locale di Cervia saranno complessivamente 60 con un dispiegamento di120 agenti nei quattro giorni, che copriranno a turni 18 ore dalle 7.00 all'1.00. Saranno monitorati tutti i varchi di accesso alla città con telecamere e pattuglie e i vari punti di presidio verranno rimodulati in base ai flussi di traffico. Inoltre sarà attivo il drone che dall’alto sorveglierà la spiaggia, i parchi e le aree verdi pubbliche e comunicherà costantemente la situazione al comando della Polizia locale.  I controlli saranno capillari e rigorosi, con sanzioni amministrative che vanno da 400 a 3000 euro per chi viola le regole anti contagio e se la violazione viene commessa con l’utilizzi di un veicolo la sanzione aumenterà di un terzo fino a 4.000 euro. E’ previsto il carcere da uno a cinque anni per chi è in quarantena perché positivo al Coronavirus ed esce di casa intenzionalmente.

"Siamo in una fase molto delicata dell’emergenza - commenta il sindco Massimo Medri - i dati che ci pervengono dalle autorità sanitarie confermano che i provvedimenti assunti cominciano a dare i primi risultati positivi. Invito tutta la popolazione ad osservare scrupolosamente tutte le norme in vigore. Capisco la difficoltà di ognuno a rimanere a casa, soprattutto in questo periodo di festività pasquali, ma è assolutamente necessario farlo per proteggere sé stessi e gli altri. E’ un doveroso comportamento che dobbiamo tenere anche per rispettare il lavoro di tutti coloro che si stanno sacrificando per farci uscire da questo incubo. Nei prossimi giorni abbiamo chiesto uno sforzo straordinario alla Polizia locale e a tutte le forze dell’ordine per controllare il territorio e per far in modo che nessuno faccia il furbo, evadendo le misure restrittive che sono in vigore. I controlli saranno rigorosi e invitiamo tutti a collaborare e a segnalare eventuali comportamenti scorretti alle autorità. Un grazie a tutti i cittadini che stanno collaborando con spirito civico e responsabilità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento