Rubati i fondi destinati ai terremotati durante la corsa 'Corri con gli occhi di Loris'

Alcuni malviventi hanno forzato l'auto dei ragazzi di 'Ricostruiamo Castelluccio', un gruppo di imprenditori invitati da Castelluccio di Norcia

Un gesto davvero ignobile. Domenica pomeriggio, subito dopo la corsa bendata "Corri con gli occhi di Loris" durante la quale sono stati raccolti mille euro donati poi a 'Non ho paura del buio', alcuni malviventi hanno forzato l'auto dei ragazzi di 'Ricostruiamo Castelluccio', un gruppo di imprenditori invitati da Castelluccio di Norcia. "Li abbiamo invitati alla gara perchè per noi sono come fratelli - spiega Antonella Valletta, presidente di Atmosphere Ayurvediche che ha organizzato la corsa - Avevano uno stand in cui vendevano prodotti alimentari per raccogliere soldi: sono imprenditori che a causa del sisma hanno perso sette attività e sono stati costretti a lasciare a casa 25 dipendenti. A fine gara siamo andati a pranzo in un bagno a Punta Marina: nel frattempo, qualche bagordo ha ben pensato di forzare la portiera della loro auto e di rubare tutto ciò che c'era all'interno, ossia generi alimentari vari e 300 euro di fondo cassa. Penso che ci avessero tenuto d'occhio, perchè hanno subito puntato a quell'auto: potrebbero averci seguito dal Pala De Andrè fino a Punta Marina". Gli imprenditori, però, hanno preferito non sporgere denuncia: "Erano addolorati - conclude Antonella - ma non hanno voluto rovinarci la giornata. E' stato davvero un gesto da incivili".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ennesimo violento schianto all'incrocio pericoloso: tre giovani in ospedale

  • Gusti e sapori unici: 10 pizzerie da "provare" a Ravenna

  • Muore a 57 anni dopo un'operazione: si indaga per omicidio colposo

  • Finge di essere rimasta senza benzina e con in auto il bimbo: tanti passanti truffati

  • Uno sguardo dentro al nuovo Mercato Coperto: ecco come è diventata la grande 'piazza della città'

  • Tamponamento a catena sull'Adriatica: interviene l'elicottero, lunghe code di veicoli

Torna su
RavennaToday è in caricamento