rotate-mobile
Cronaca

Colf e badanti straniere docenti: al via un corso di cucina a scopo benefico

l'iscrizione prevede una tessera associativa di 5 euro e un contributo volontario. I fondi raccolti saranno destinati a scopi benefici

Vengono dal Marocco, dalle Filippine, dallo Sri-Lanka, dal Senegal, dalla Nigeria, dall’Ucraina, dalla Romania, dall’Uzbekistan, dall’Albania e dall’America Latina. ma vivono a Ravenna e fanno le colf, le badanti, lavorano presso famiglie. Di solito sono loro a dover imparare le nostre ricette, i nostri piatti, le nostre tradizioni. Ma è riservata loro l'opportunità di trasformarsi da allieve in docenti, salendo in cattedra e insegnando a donne e uomini italiani le loro 'ricette del cuore'.

E' questo il titolo del nuovo corso di cucina coordinato da Rosella Mengozzi, presidente dell'Associazione Saperi Sapori e col patrocinio del Comune ed Engim, che partirà l'8 aprile. Sette incontri, tutti di mercoledì dalle ore 15 alle 18 all'Engim di via Punta Stilo 59. Per iscrizioni e informazioni Associazione Culturale Saperi e sapori via de Tomai, 16 - Ravenna tel. 0544 1883897 - mob. 3481539975

Ogni incontro sarà incentrato su una particolare tradizione gastronomica. Sarà l'occasione per imparare a cucinare un “vero” involtino primavera, una “pepe soup” nigeriana, i nudls dello Sri-Lanka, il “coscos” marocchino, la “mussaka” bulgara, i cavoli neri olandesi. Uno scambio alla pari, un dono reciproco. Perché il cibo è da sempre una straordinaria occasione per imparare a comprendere gli altri, per allargare le nostre conoscenze. L’iscrizione prevede una tessera associativa di 5 euro e un contributo volontario. I fondi raccolti saranno destinati a scopi benefici. Il primo incontro vedrà protagoniste le ricette del Marocco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colf e badanti straniere docenti: al via un corso di cucina a scopo benefico

RavennaToday è in caricamento