rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Cotignola

Cotignola, approvato il bilancio di previsione: previsti oltre 7 milioni di euro di investimenti

Tra i progetti in cantiere: la realizzazione del percorso ciclo pedonale nelle vie Zanzi e Canossa, quello per la nuova scuola elementare "Giosuè Carducci" di Barbiano e l’ampliamento del museo Varoli

Nella seduta di mercoledì il Consiglio comunale di Cotignola ha approvato il Documento unico di programmazione (Dup) e il Bilancio di previsione 2022-2024. Nonostante un calo significativo delle entrate (riduzione della base imponibile, calo dei canoni sulla telefonia e per le reti gas e acqua) e un parallelo aumento delle spese (adeguamento servizi ai protocolli Covid, utenze, adeguamenti contrattuali, gestione dei rifiuti), è stato predisposto un ambizioso piano degli investimenti. Si tratta di progettualità che incrociano le opportunità legate al Piano nazionale di ripartenza e resilienza (Pnrr) e che si sviluppano soprattutto sui temi della qualificazione del patrimonio (scolastico in primis), della rigenerazione urbana e della mobilità sostenibile.

Nel solo 2022 sono previsti oltre 7 milioni di euro di investimenti, tra quelli già avviati o in corso e programmati. Nei prossimi mesi partirà il cantiere per la realizzazione del percorso ciclo pedonale nelle vie Zanzi e Canossa (350mila euro), quello per la nuova scuola elementare "Giosuè Carducci" di Barbiano (1,5 milioni di euro), mentre inizierà la progettazione relativa alla riqualificazione di viale Vassura. Attualmente è in corso il cantiere per l’ampliamento del museo civico "Luigi Varoli" (230mila euro).

I principali progetti inseriti nel piano pluriennale delle opere pubbliche per il 2022 saranno: il miglioramento sismico della scuola elementare «Angeli del Senio» (1,6 milioni di euro), l’ampliamento degli spazi del centro polivalente del parco Pertini (220mila euro), il miglioramento sismico strutturale e la ristrutturazione della parte interrata del cimitero di Barbiano (260mila euro). In aggiunta, nelle prossime settimane uscirà il bando per la completa riqualificazione della pubblica illuminazione, mediante partenariato pubblico-privato.

Rispetto alle tariffe, le aliquote Imu sono confermate, così come le rette dei servizi a domanda individuale (attività extrascolastiche, visite museo, impianti sportivi, uso delle sale comunali) che verranno solo adeguate all’indice Istat. Per garantire la tenuta dei servizi e finanziare un piano degli investimenti straordinario come questo, verrà aumentata l’addizionale Irpef, allineandola a quella degli altri Comuni della provincia, ma applicando il criterio della progressività sui quattro scaglioni per ridurre l’impatto sui redditi più bassi.

"Il bilancio di previsione si colloca in un momento estremamente complesso - sottolinea il sindaco Luca Piovaccari -.Gli enti locali sono chiamati da un lato a fare la loro parte rispetto alla ripresa economica, veicolando sui propri investimenti parte dei fondi del Pnrr, e dall’altro a continuare ad agire sulle situazioni di fragilità, garantendo servizi e sostegni. È un bilancio che guarda al futuro, con investimenti su scuola, formazione e ambiente, ma anche sui luoghi dello sport e della cultura, importanti per rafforzare la coesione sociale della nostra comunità, messa a dura prova dalla pandemia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cotignola, approvato il bilancio di previsione: previsti oltre 7 milioni di euro di investimenti

RavennaToday è in caricamento