Gli 11 cuccioli trovati in un bagagliaio sotto il sole stanno bene: e cercano casa

La donna che li trasportava, una 41enne di origine tedesca, è stata denunciata alla Procura della Repubblica di Ravenna

Stanno tutti bene gli undici cuccioli sequestrati il 1 settembre dal Distaccamento di Polizia Stradale di Faenza presso l’area di servizio Santerno, nel territorio del comune di Solarolo, dietro indicazione di diversi utenti che avevano segnalato al Centro Operativo della Polizia Stradale di Bologna la presenza di una veicolo con a bordo un anomalo numero di cuccioli. I cani - tutti meticci, privi dei necessari documenti e tenuti in condizioni critiche dentro a trasportini sottodimensionati - sono stati prontamente sequestrati alla donna che li trasportava, una 41enne di origine tedesca denunciata alla Procura della Repubblica di Ravenna per il reato di detenzione di animali vivi in condizioni incompatibili con la loro natura.

I cuccioli sono stati affidati all'Enpa di Faenza, che ha provveduto alla sverminazione e ai necessari controlli sanitari, e sono ora ospitati presso il Rifugio del cane di via Plicca, nella campagna di Granarolo: ora l'auspicio è che la Procura di Ravenna provveda a sbloccare la situazione in tempi rapidi per consentire l'avvio delle adozioni dei cuccioli nel più breve tempo possibile, per il benessere di questi ultimi. Gli interessati a un'eventuale adozione possono contattare l’Enpa - Sezione di Faenza al numero 0546661203 (il martedì dalle 10 alle 12 e il giovedì dalle 9.30 alle 11.30) o mandare una mail all'indirizzo faenza@enpa.org.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trema la terra poco dopo le 18, scossa di terremoto nel ravennate

  • Terremoto nella notte, una nuova scossa fa tremare la terra

  • Allarga la tua casa costruendo una veranda

  • Travolto da un'auto mentre va a scuola in bici: 13enne in ospedale

  • Una giovane vita spezzata troppo presto: tanta commozione ai funerali di Lorenzo Forte

  • Torna il corso per diventare balia di gattini

Torna su
RavennaToday è in caricamento