menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da Castrocaro a Lido di Dante pedalando lungo il Montone, Legambiente: "Un progetto pensato 25 anni fa"

Legambiente Forlì-Cesena e Ravenna plaudono alla alla realizzazione della pista ciclabile di circa 27 chilometri

Dalle colline di Castrocaro fino a lambire l'Adriatico, arrivando a Lido di Dante correndo lungo la valle del fiume Montone. Legambiente Forlì-Cesena e Ravenna plaudono alla realizzazione della pista ciclabile di circa 27 chilometri: "Un’ottima notizia, l’aspettavamo da 25 anni, da quando nel lontano 1996/97, si inaugurò, mettendo la prima pietra o in questo caso il primo cartello, di quello che a nostro parere sarebbe stato un bellissimo progetto che avrebbe portato i forlivesi ed i ravennati,  a vivere dalle sommità arginali, lo scorrere della vita del fiume al suo interno, dell’acqua, della vegetazione, della fauna e della biodiversità che caratterizza un “corridoio ecologico”".

L’associazione battezzò tale iniziativa “Un Fiume per Amico”, che aveva l’ambizione di collegare percorrendo le sue sommità arginali, dalle Foreste Casentinesi al Parco del Delta del Po. "I temi della proposta - ricordano gli ambientalisti - erano proprio la valorizzazione del corso d'acqua e del territorio del bacino con l'individuazione dei fattori ambientali significativi mediante l'organizzazione di un efficace sistema di studio e la messa in atto di misure tese al recupero delle situazioni degradate al fine di renderle ambientalmente compatibili, individuando tutti gli strumenti e le strategie di risanamento onde realizzare percorsi ambientali che si andassero ad unire partendo a valle dalla foce dei Fiumi Uniti, a monte con l'Oasi di Magliano, il Parco Fluviale di Meldola, il Parco Franco Agosto di Forlì".

In quegli anni il sentimento più comune e la cultura predominante, vedeva i nostri fiumi funzionali a garantire in sicurezza il deflusso, in cui scaricare tutti quelli che erano i reflui prodotti dal territorio, di città spesso carenti di depuratori efficienti , da attività economiche ed imprenditoriali, spesso “disattente”, se non in alcuni casi  penalmente perseguibili - viene rimarcato -. In questi 25 anni abbiamo continuato a stimolare gli amministratori delle rispettive realtà, ad organizzare pedalate, incontri, convegni, giornate di pulizie degli alvei e della foce dei Fiumi Uniti, richiamando le potenzialità di questo progetto. Continueremo certamente in questa direzione nell’ottica di sottolineare l’importanza dei nostri argini per conoscere e vivere il territorio".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ravenna usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Fitness

Gli esercizi da fare a casa per rassodare il seno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento