menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Daini a Lido di Classe, gli animalisti chiedono un confronto con la Regione

"Ci auguriamo che finalmente si ascoltino cittadini che hanno a cuore gli animali e che altro non chiedono che questi vengano rispettati"

Si continua a discutere sulla questione daini a Lido di Classe. Rappresentanti di associazioni animaliste, cittadini e volontari hanno assistito alla discussione in consiglio della Regione Emilia-Romagna, durante la quale l'assessore all'agricoltura, Simona Caselli, ha risposto alle interpellanze presentate da tempo dalla consigliera Giulia Gibertoni. Nel corso della seduta si è appreso che la Regione non avrebbe mai avuto intenzione di abbattere gli animali selvatici a Lido di Classe e Lido di Volano.

"La notizia certo ci rincuora - affermano le associazioni ambientaliste - anche se ci chiediamo perché da parte degli organi competenti non sia mai stata inviata smentita ufficiale agli annunci di abbattimenti pubblicato sulla stampa locale fino a pochi mesi fa. Apprendiamo inoltre che sarebbe in fase di studio un Piano sperimentale per il trasferimento di alcuni daini verso località non precisate; a questo proposito le associazioni continuano a ritenere  tali operazioni costose e potenzialmente molto pericolose per gli animali. Il piano inoltre  lascerebbe peraltro irrisolto il «problema» degli eventuali attraversamenti stradali. Come chiaramente espresso dalla consigliera Gibertoni, è tempo di verificare lo stato delle misure ecologiche adottate in questi anni e di investire in recinzioni e dissuasori, in primis".

"Quanto alla caccia in tana per le volpi, altro argomento trattato durante la seduta , l'idea che questi animali possano essere uccisi con una pratica tanto crudele ed atroce in caso di problemi idrogeologici, come sostenuto dall'assessore, è semplicemente surreale - viene aggiunto -. Ribadiamo la richiesta di un confronto fra Regione ed associazioni animaliste, per arrivare finalmente a decisioni etiche e logiche per il bene di animali ed ambiente. Ci auguriamo che finalmente si ascoltino cittadini che hanno a cuore gli animali e che altro non chiedono che questi vengano rispettati. Infine, desideriamo esprimere tutto il nostro apprezzamento alla consigliera Giulia Gibertoni, che con serietà e passione si è esposta in difesa degli animali, una ventata di aria fresca e di speranza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento