Dal bolognese al ravennate per abbandonare i rifiuti: maxi multa

I controlli per una corretta raccolta differenziata e contro il degrado urbano proseguono grazie alle fototrappole e al lavoro degli agenti di Polizia locale

A Massa Lombarda le fototrappole mobili sistemate nelle vicinanze dei cassonetti hanno consentito di individuare e sanzionare ancora una volta un cittadino responsabile di abbandono di rifiuti fuori dagli appositi cassonetti. L'uomo, residente in un comune del bolognese, nei giorni scorsi aveva infatti lasciato diversi rifiuti a ridosso dei contenitori di via Imola ed è stato sanzionato per un ammontare di 104 euro, a cui si aggiungono 166 euro perché ha commesso la violazione fuori dal proprio Comune di residenza.

I controlli per una corretta raccolta differenziata e contro il degrado urbano proseguono dunque grazie alle fototrappole e al lavoro degli agenti di Polizia locale del presidio di Massa Lombarda e dei tecnici di Hera nei punti in cui si verificano gli abbandoni. L’attenzione delle istituzioni sul tema resta alta su tutto il territorio comunale per garantire ai cittadini un territorio pulito e sicuro. L’amministrazione comunale di Massa Lombarda, comune della provincia di Ravenna con i dati più alti di raccolta differenziata, richiede la collaborazione di tutti i cittadini, la cui maggioranza ha sempre agito in modo civile e responsabile, nel mettere in atto comportamenti corretti e virtuosi nel conferimento dei rifiuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico tamponamento mortale, il disperato volo dell'elicottero non riesce a salvargli la vita

  • Una giovane stilista romagnola conquista il principe Carlo con i suoi abiti

  • Il Coronavirus strappa alla vita un 50enne: 130 nuovi casi nel ravennate

  • Critiche sui social all'attrice lughese scelta da Gucci

  • Schianto frontale: Panda proiettata nel fosso dopo l'urto, 65enne soccorso con l'elicottero del 118

  • Ci mette 'Anema e core' e apre una pizzeria napoletana: "E' la mia passione da sempre"

Torna su
RavennaToday è in caricamento