menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dalla Regione 20 milioni di euro per la costa: "Così rilanciamo il turismo"

Un atto che vuole incidere sui litorali, sostenendo i progetti dei Comuni che investono per migliorare la qualità architettonica e ambientale dello spazio urbano, con una forte vocazione alla sostenibilità

Il litorale e le spiagge da Goro, nel ferrarese, a Cattolica, nel riminese, passando per i lidi ravennati: un patrimonio da innovare e valorizzare con interventi di rigenerazione e riqualificazione per consolidare e sviluppare la competitività del turismo balneare di tutta la nostra costa. Un altro tassello del rilancio turistico dell’Emilia-Romagna è stato posato mercoledì con la presentazione, in Commissione consiliare, del progetto di legge della Giunta regionale sulla promozione e la riqualificazione della costa. Un atto che vuole incidere sui litorali, sostenendo i progetti dei Comuni che investono per migliorare la qualità architettonica e ambientale dello spazio urbano, con una forte vocazione alla sostenibilità.

“Mettiamo sul piatto complessivamente 20 milioni di euro in tre anni perché crediamo in questo progetto di legge come volano per rilanciare il Distretto turistico balneare sui mercati nazionali e internazionali- afferma l’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini -. È un progetto che riguarda un Distretto che genera oltre 40 milioni di presenze turistiche all’anno e ha tutte le caratteristiche per essere considerato un vero e proprio distretto industriale. Per questo, attraverso un’importante iniezione di risorse che saranno erogate attraverso bandi regionali nei prossimi tre anni, metteremo in condizione i Comuni di avere strumenti e risorse per intervenire in profondi processi di rigenerazione urbana su importanti tratti balneari e con un’attenzione particolare alla sostenibilità ambientale”.

Obiettivo strategico del progetto di legge, che riguarda 14 Comuni, è quindi promuovere e sostenere l'innovazione del prodotto turistico nel Distretto balneare della Costa emiliano-romagnola. Attraverso bandi regionali, saranno concessi contributi alle amministrazioni che rientrano nel Distretto per incentivare progetti di riqualificazione e rigenerazione urbana delle località costiere. I progetti dovranno promuovere la qualità architettonica e ambientale dello spazio urbano, rimuovere eventuali condizioni ed elementi di degrado, sostenere l'innalzamento e la miglior distribuzione dei servizi e delle attrezzature con particolare riferimento a quelli turistici, prevedere la riduzione degli impatti ambientali, promuovere la mobilità sostenibile e favorire lo sviluppo della vocazione turistica del Distretto anche in riferimento alla Wellness Valley

"E' una grande notizia per la nostra costa e per il turismo - commenta il sindaco di Cervia Luca Coffari - La Regione in questi anni è stata davvero molto vicina ai nostri territori, con azioni e progetti per far crescere la Romagna e la nostra città. I 20 milioni per riqualificare le zone costiere sono un'importante azione che può davvero far migliorare sensibilmente le cartoline della costa. A queste si aggiungono gli incentivi per riqualificare gli alberghi che già in molti stanno utilizzando. Valutiamo in modo positivo anche l'inizio incoraggiante sul miglioramento della Mobilità su ferro con più treni e più rapidi da Bologna verso la costa".

“Un atto importantissimo della Regione Emilia-Romagna che mette a disposizione ingenti risorse al fine di riqualificare e valorizzare il waterfront dell’intera regione - aggiunge il primo cittadino di Ravenna Michele de Pascale - Il turismo balneare e le sue connessioni con gli aspetti culturali ed ambientali rappresenta uno dei grandi motori di crescita del territorio. In questi anni, anche a causa dei tagli che hanno riguardato gli enti locali, spesso i Comuni sono stati in gravi difficoltà nel rigenerare gli spazi ambientali e urbani che caratterizzano il nostro litorale. Con questo intervento, per il quale ringraziamo l’assessore Corsini, la Regione mette in campo un atto concreto per sostenere l’innovazione dei territori. In questi anni molte città della costa hanno disposto progettualità importanti, altre potranno essere stimolate a farlo grazie a questa disposizione. In particolare a Ravenna stiamo lavorando alla progettazione esecutiva del progetto Parco marittimo, per la riqualificazione degli stradelli retrodunali, che naturalmente sarà quello che candideremo per il nostro territorio”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Attualità

Russi, partono i corsi di lingua del Comitato di Gemellaggio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento