menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dalla Regione il nuovo bando per le rievocazioni storiche: 300.000 euro per enti locali e associazioni

I contributi per l’organizzazione delle iniziative devono riguardare progetti con budget di spesa non inferiore a 10.000 euro e non superiore a 70.000

Approvato in Commissione il nuovo bando regionale per le rievocazioni storiche che si svolgono in Emilia-Romagna. Entro il 20 maggio, gli enti locali o le associazioni iscritte nell’apposito elenco regionale che organizzano iniziative inserite nel Calendario delle manifestazioni storiche, potranno fare domanda di contributo, esclusivamente mediante posta elettronica certificata.

“Quest’anno c’è un’importante novità - spiega il consigliere regionale Manuela Rontini, che era stata relatrice della proposta di legge in Aula -. Per la prima volta, infatti, da quando abbiamo approvato la legge regionale sulle rievocazioni storiche, il bando è unico: a disposizione ci sono 300.000 euro, sia per l’organizzazione delle manifestazioni, sia per i progetti di conservazione e restauro dei materiali necessari allo svolgimento degli eventi, che per la realizzazione di nuovi costumi”.

I contributi per l’organizzazione delle iniziative devono riguardare progetti con budget di spesa non inferiore a 10.000 euro e non superiore a 70.000. Quelli per costumi, oggetti di scena e decorativi devono riguardare spese comprese tra 5.000 e il 15.000 euro.

“Questa legge, e i successivi bandi che abbiamo finanziato, hanno segnato una piccola svolta per tante realtà impegnate nel territorio, che ogni anno riescono a dare vita ad eventi di interesse culturale e richiamo turistico - sottolinea Rontini -. Conosco bene la passione, la generosità e l’impegno che le associazioni e i rioni dedicano nel realizzare manifestazioni straordinarie, come il Palio del Niballo di Faenza, capaci di mostrare il meglio che le nostre comunità possono esprimere. È il motivo per cui sono contenta di aver portato il mio contributo a questo percorso, che dovremo continuare a sviluppare assieme".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento