Dalle vecchie scarpe nascono parchi gioco per i bimbi terremotati

Il progetto “Le tue scarpe al centro” è finalista per il premio alle migliori azioni (categoria “Pubblica amministrazione”) nell’ambito della nona edizione della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti

Il progetto “Le tue scarpe al centro”, sostenuto anche dai Comuni e dal Ceas dell’Unione della Bassa Romagna, è finalista per il premio alle migliori azioni (categoria “Pubblica amministrazione”) nell’ambito della nona edizione della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti (Serr), tenutasi in tutta Europa dal 18 al 26 novembre 2017 e che ha visto ben 4.422 azioni realizzate in Italia. Le premiazioni si svolgeranno venerdì 13 aprile a Catania, presso la sala convegni del Decimo Salone Internazionale “Comfort”. “Le tue scarpe al centro” concorre nella categoria riservata alle Pubbliche amministrazioni, insieme a “Sicilia Rigenera” dell’Ufficio speciale raccolta differenziata e “Omini elettrici” del Comune di Alessandria.

Il progetto è stato lanciato congiuntamente da Arpae Emilia-Romagna e dai Centri di educazione alla sostenibilità di tutta la regione, insieme ai gestori dei rifiuti, in occasione della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti, quest’anno dedicata al tema “la seconda vita degli
oggetti”. Il progetto è finalizzato alla raccolta e al riciclo delle scarpe da ginnastica usurate e non più utilizzabili e prevede il coinvolgimento dei cittadini, delle scuole, delle associazioni sportive e di volontariato e delle famiglie emiliano-romagnole. La prima fase del progetto in Bassa Romagna è in corso di realizzazione e prevede un’opera di sensibilizzazione e coinvolgimento rivolta a scuole, società sportive e quartieri. La raccolta delle scarpe usurate in Bassa Romagna sarà attiva dal primo aprile al 15 giugno. I cittadini potranno consegnare le proprie scarpe usurate in punti di raccolta individuati all’interno di strutture sportive del territorio, nell’ambito di manifestazioni sportive e ricreative dedicate ai
ragazzi e nelle stazioni ecologiche. Le scarpe saranno poi raccolte da Hera e appositamente trattate per diventare un granulato di morbida gomma adatto a realizzare pavimentazioni di parchi gioco e piste d’atletica. Si tratta di un progetto che alla sensibilizzazione ambientale unisce anche un importante traguardo sociale. A conclusione del progetto, il materiale prodotto sarà infatti donato a un Comune dell’Italia centrale coinvolto nel terremoto del 2016, per la realizzazione di parchi gioco per bambini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura stradale nella domenica dell'Immacolata: l'auto si schianta fuori strada, muore a 22 anni

  • Dramma sulla Ravegnana: schianto fatale, muore una giovane madre

  • Sangue sulle strade, tremendo incidente sulla Ravegnana: muore una persona

  • Vita spezzata sulla Ravegnana, Elisa era in procinto di sposarsi: "Un angelo volato troppo presto"

  • Apre in centro un bar per giovani gestito da giovani: "E se prendi 30 e lode la colazione te la offriamo noi"

  • "L'Ue vieta l'unico prodotto efficace contro la cimice asiatica. Sarà un disastro"

Torna su
RavennaToday è in caricamento