rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Dantedì: si scopre un fantastico itinerario nelle terre del Lamone

Grazie ai giovani professionisti del patrimonio culturale è stata realizzata una guida per scoprire la ricchezza e l'importanza del patrimonio culturale della vallata

Se il 25 marzo Dante iniziava il viaggio della Commedia, il Segretariato regionale del MiBACT per l'Emilia-Romagna e la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini propongono di iniziare un viaggio virtuale in uno dei territori danteschi per eccellenza, la valle del Lamone, percorso privilegiato di collegamento storico tra Firenze, città natale del poeta, e Ravenna dove riposa, itinerario oggi ripercorso dal Cammino di Dante.

Grazie al lavoro di giovani professioniste del patrimonio culturale è stata realizzata una guida per scoprire la ricchezza e l'importanza del patrimonio culturale della vallata a sud di Faenza. La guida contiene un percorso principale, innestato sulla spina dorsale costituita dalla via Faentina e dalla ferrovia storica Faenza-Firenze ("Il treno di Dante"), e diversi percorsi minori collegati, caratterizzati da una fruizione intermodale del territorio.

Il ricco patrimonio culturale, costituito da castelli, chiese, ville e centri storici, si innesta su un ambiente naturale caratteristico del primo Appennino centrale, costituendo un paesaggio articolato e rappresentativo di un pezzo d'Italia che conserva quasi inalterate le sue caratteristiche storiche.

Sfogliando la guida, liberamente consultabile e scaricabile sul sito www.tourer.it, si avrà la possibilità di avere un assaggio delle terre del Lamone nelle loro molteplici sfaccettature, per preparare un'esperienza di conoscenza e di arricchimento diretta, che non possiamo far altro che consigliare non appena sarà possibile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dantedì: si scopre un fantastico itinerario nelle terre del Lamone

RavennaToday è in caricamento