"La Darsena che vorrei": cittadini chiamati a partecipare

Il 7 settembre alle 21 all'Almagià si svolgerà l'incontro pubblico. Si tratta della prima tappa del processo di partecipazione che mira a coinvolgere cittadini, formazioni sociali, e attori economici nel processo decisionale

Il 7 settembre alle 21 all’Almagià si svolgerà l’incontro pubblico sul tema “La Darsena che vorrei”. Si tratta della prima tappa del processo di partecipazione che mira a coinvolgere cittadini, formazioni sociali, e attori economici nel processo decisionale finalizzato alla predisposizione del Poc (piano operativo comunale) Darsena di città.

L’appuntamento cui interverranno gli assessori, alla partecipazione, Valentina Morigi e all’Urbanistica, Gabrio Maraldi, sarà l’occasione  per illustrare obiettivi, metodologia e per raccogliere le adesioni dei soggetti che a vario titolo intenderanno farsi parte attiva nella definizione urbanistica di questa importante parte della città.  Tali argomenti saranno presentati dal “Gruppo di referenti”, di cui fanno parte diversi responsabili individuati all’interno dei servizi comunali coinvolti, e che si avvarrà del supporto di AgenDa e Autorità Portuale. Tale gruppo costituirà l’interlocutore dei cittadini su tutte le questioni che riguardano gli interventi relativi alla Darsena di città.

Il processo partecipativo riguarda tutti gli aspetti inerenti il Poc tematico Darsena di città, ad esclusione di quanto già sancito dalle norme del Psc, del Rue e del Poc, dei diritti acquisiti da parte delle proprietà e ponendo come elemento imprescindibile la sostenibilità economica e ambientale degli interventi pubblici e privati. L’ambito di riferimento è quello ricompreso nel Pru Darsena di Città. Passeggiate di quartiere, workshop e focus group saranno gli strumenti principali per approfondire i temi e da cui fare scaturire le proposte; un apposito sito internet, www.ladarsenachevorrei.comune.ra.it, consentirà di consultare la documentazione e le informazioni che riguardano la Darsena, iscriversi on line al processo, inviare proposte e commenti, porre domande e avere le informazioni sul programma delle iniziative e degli incontri. Il sito verrà costantemente aggiornato con quanto emergerà dal processo partecipativo. I cittadini saranno informati anche attraverso la distribuzione di materiale porta a porta.

Nel corso del processo partecipativo sarà possibile, qualora se ne ravvisi la necessità, richiedere il contributo di altri servizi interni all’ente che affiancheranno il “Gruppo di referenti”. Il “Gruppo di referenti” potrà invitare a partecipare i rappresentanti dei soggetti privati promotori delle proposte/soluzioni progettuali.

A conclusione del processo di partecipazione verrà predisposto un “Documento finale” che accompagnerà l’intero iter del procedimento con esplicita menzione negli atti della giunta e del consiglio. Ferma restando la competenza degli organi politico-amministrativi ad assumere le decisioni secondo le rispettive competenze di legge, l’amministrazione dovrà motivare il mancato recepimento delle proposte emerse dal processo. La conclusione della predisposizione del Poc tematico Darsena di città è prevista per il 30 novembre, ma il processo di partecipazione resterà comunque aperto, per valutare anche le fasi successive di progettazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questo processo si inserisce in parte in un progetto partecipativo, avviato tempo fa mediante il coinvolgimento dei proprietari delle aree e dell’allora Circoscrizione terza, a partire dalla prima stesura del Programma. In seguito il meccanismo è stato implementato anche nelle successive fasi di pianificazione mediante l’attivazione dei processi di partecipazione di Agenda 21. ale strumento potrà essere utile come esperienza pilota da trasferire anche in futuri progetti di trasformazione urbana.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'impatto contro il guard-rail è violentissimo: ancora una tragedia in strada, muore una ragazza

  • Superenalotto, sfiorato il colpaccio: un solo numero lo priva di 20 milioni

  • Maltempo, Bassa Romagna ancora martoriata dalla grandine: chicchi grandi come noci

  • Si "innamora" di una ragazza e chiede aiuto ai social per ritrovarla: storia a lieto fine

  • Fa la spesa e vince una casa: l'infermiera sceglie di abitare in una torre "da favola"

  • Un 23enne ravennate tra i 30 finalisti di 'Mister Italia 2020'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento