rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Cronaca

Crollano furti e rapine: "La Provincia di Ravenna si scopre più sicura"

"Al termine dell’anno 2015 sulla base dei dati rilevati dal Ministero dell’Interno possiamo affermare che la situazione è in deciso netto miglioramento", evidenzia Mondelli

La Provincia di Ravenna si scopre più sicura E' quanto emerge dai dati presentati dal Questore Mario Mondelli. "Al termine dell’anno 2015 sulla base dei dati rilevati dal Ministero dell’Interno possiamo affermare che la situazione è in deciso netto miglioramento - evidenzia Mondelli -. Questo si deve attribuire certamente al maggior impegno che è stato profuso da tutte le forze in campo impiegate nello specifico settore: Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Corpo Forestale dello Stato, Polizie Locali e Polizia Provinciale.

"Il maggiore impegno si è concretizzato per l’intero anno 2015 in un massiccio e capillare controllo del territorio attraverso piani provinciali concordati in Prefettura in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica e condivisi da tutti i rappresentanti delle citate Forze dell’Ordine - prosegue il Questore -. L’anno 2016 vedrà la continuazione dell’esperienza già maturata, che sarà ulteriormente potenziata e indirizzata in quelle zone della provincia che ancora appaiono particolarmente colpite dai reati predatori, con nuovi dispositivi di prevenzione maggiormente incisivi e meno prevedibili. I risultati sono stati possibili grazie all’impegno profuso dal personale operante su strada che ha lavorato anche nelle situazioni climatiche più difficili. Possiamo così dire che nell’anno 2015 si è invertita una tendenza di crescita dei reati di natura predatoria che durava da oltre un decennio".

"La delittuosità in provincia è diminuita del -10.5% - illustra Mondelli -. I furti sono calati del 10%, negli esercizi commerciali del 6%. Flessione del 34% per quanto concerne le rapine". Nello specifico i furti in abitazione per l’intera provincia sono diminuiti del -15.6%, ed in dettaglio: Ravenna -21%; Comuni dell’Unione della Bassa Romagna -3.3%; Comuni dell’Unione  della Romagna Faentina -6.7%; e Cervia Milano Marittima -14.6%. Anche la attività amministrativa si è accentuata, nei confronti delle persone pericolose, con l'emissione di 211 fogli di via obbligatori (+21%), 101 avvisi orali (+38%), una sorveglianze speciale e una misura di sicurezza patrimoniale.

I provvedimenti di espulsione nei confronti degli stranieri resisi responsabili di gravi reati e clandestini sono stati 143, dei quali 19 eseguiti con accompagnamento; 19 eseguiti con accompagnamento al CIE 19; e 105 eseguiti con ordine del Questore di lasciare l’Italia. Il controllo del territorio ha subito un marcato incremento delle persone identificate con un +46.8% ed i veicoli con +64.7. "Il dato numerico dimostra che la situazione è sicuramente in miglioramento  ed è necessario  ben comunicare il dato per poter modificare la percezione di sicurezza nella collettività", conclude Mondelli.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crollano furti e rapine: "La Provincia di Ravenna si scopre più sicura"

RavennaToday è in caricamento