Cronaca

Delegazione ravennate a Prato per il Forum italiano per la sicurezza urbana

Il Forum italiano è sezione nazionale del Forum europeo per la sicurezza urbana al quale sono associate oltre duecentocinquanta città e amministrazioni territoriali europee di dieci diversi Paesi

Il vicesindaco Eugenio Fusignani, con delega alla Sicurezza, e il comandante della Polizia locale Andrea Giacomini hanno partecipato martedì mattina ai lavori dell’assemblea Fisu (Forum italiano per la sicurezza urbana) che si sono svolti a Prato. Fusignani e Giacomini si sono successivamente complimentati con il sindaco di Prato Matteo Biffoni per la riconferma alla presidenza dell’associazione e con il sindaco di Cesena Enzo Lattuca per la nomina a vicepresidente, formulandogli i migliori auguri di buon lavoro. L’assemblea era tra l’altro presieduta da Gian Guido Nobili, responsabile Area Sicurezza Urbana e Legalità della Regione Emilia-Romagna con cui il Comune di Ravenna opera in stretta collaborazione e sinergia. 

“Al Forum nazionale - ha detto Fusignani - abbiamo aderito lo scorso anno; far parte del Forum, un’associazione attiva dal 1996 che riunisce oltre 40 città, Unioni di Comuni e Regioni italiane, il cui obiettivo è promuovere nuove politiche di sicurezza urbana, consente di intrecciare relazioni, partecipare a corsi e a convegni, approfondire le tematiche di attualità, riflettere e individuare le migliori strategie per rendere le nostre città sempre più vivibili e sicure. Riteniamo che un Comune virtuoso come il nostro in tema di sicurezza e contrasto ai fenomeni di illegalità potrà dare il suo contributo di idee e al tempo stesso beneficiare dello scambio e del confronto di esperienze e buone pratiche". Il Forum italiano è sezione nazionale del Forum europeo per la sicurezza urbana al quale sono associate oltre duecentocinquanta città e amministrazioni territoriali europee di dieci diversi Paesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Delegazione ravennate a Prato per il Forum italiano per la sicurezza urbana

RavennaToday è in caricamento