Venerdì, 12 Luglio 2024
Cronaca

Una delegazione ravennate alla commemorazione dell'eccidio di Barletta: "Un doveroso ricordo"

Il segretario regionale del Sindacato della Polizia Locale: "Doveroso ricordare i 10 colleghi fucilati per difendere la patria dai nazifascisti"

Una delegazione di agenti e ufficiali della Polizia Locale proveniente da alcuni comandi dalla provincia di Ravenna ha partecipato alla commemorazione dell'ottantesimo anno dalla fucilazione di 10 vigili urbani che difendevano la città di Barletta avvenuta il 12 settembre 1943. I 10 agenti difesero la propria città fino all'ultimo e per tale morivo furono fucilati dai nazifascisti. La manifestazione organizzata dal Sulpl-Sindacato della Polizia Locale con la collaborazione della Polizia Locale di Barletta e l'alto patronato della presidenza della Repubblica ha visto l'intervento di diverse delegazioni provenienti da tutta Italia. Toccante è stata la cerimonia di deposizione della Corona ai 12 caduti, seguita dalla messa in suffragio. "Doveroso ricordare i 10 colleghi fucilati per difendere la patria dai nazifascisti nel 1943. I fatti di Barletta dimostrano come sia stato fondamentale l'apporto dei colleghi nella resistenza dai fascisti e dai nazisti", dichiara Luca Falcitano segretario regionale del Sulpl Emilia Romagna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una delegazione ravennate alla commemorazione dell'eccidio di Barletta: "Un doveroso ricordo"
RavennaToday è in caricamento