rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca

Senza patente ha un incidente e si "spaccia" per la sorella: denunciata

Tutto è iniziato lo scorso 23 agosto quando, verso le 12.30, una pattuglia dell’Ufficio Infortunistica della Polizia Municipale si è portata a Marina di Ravenna, in viale Delle Nazioni, per il rilievo di un incidente stradale segnalato dal 118

Sembrava un intervento come tanti invece la situazione che si è andata delineando nel corso degli accertamenti si è dimostrata molto più complessa del previsto tanto da sfociare in una serie di denunce per tre componenti della stessa famiglia per guida senza patente, sostituzione di persona, false attestazioni e favoreggiamento. Tutto è iniziato lo scorso 23 agosto quando, verso le 12.30, una pattuglia dell’Ufficio Infortunistica della Polizia Municipale si è portata a Marina di Ravenna, in viale Delle Nazioni, per il rilievo di un incidente stradale segnalato dal 118.

Sul posto gli agenti hanno appurato la presenza di una donna, che alla guida di un ciclomotore, sprovvisto di assicurazione, aveva perso il controllo del mezzo, a suo dire, per colpa di un altro scooterista che procedendo di fronte a lei, aveva frenato improvvisamente, per effettuare una svolta. La giovane, che aveva rifiutato le cure mediche, senza documenti identificativi e patente al seguito, ha fornito determinate generalità, per poi correggersi subito dopo fornendo un nome diverso. Tale comportamento ha insospettato la pattuglia anche perché al primo nominativo fornito non corrispondeva alcun titolo di guida mentre al secondo sì.

Nel frattempo anche il fratello ha raggiunto il luogo del sinistro, rilascianto agli agenti sommarie informazioni testimoniali, confermando quanto dalla stessa dichiarato. Dopo aver appurato l’esistenza di un’altra sorella, residente in provincia di Milano, in possesso di regolare patente di guida, sussistendo ancora dubbi circa l’identità della conducente, le verifiche sono continuate con la richiesta dei cartellini anagrafici con relative foto, nei rispettivi Comuni di residenza (Ravenna e Milano).

Gli elementi raccolti hanno permesso quindi alla Municipale di risalire, in modo inequivocabile, a chi guidava al momento del sinistro. Ora, i tre fratelli (due donne e un uomo), tra loro “complici” nella vicenda, italiani, di età compresa tra i 28 e i 33 anni, dovranno rispondere di fronte a un giudice, ciascuno per le rispettive responsabilità, dei reati a loro contestati di guida senza patente, sostituzione di persona, false attestazioni rese a un pubblico ufficiale e favoreggiamento mentre il ciclomotore è stato sequestrato ai fini della confisca.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senza patente ha un incidente e si "spaccia" per la sorella: denunciata

RavennaToday è in caricamento