rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca

"57 milioni in meno dallo Stato": dipendenti della Provincia in sciopero

Si svolgerà lo sciopero nazionale - proclamato da Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl per l’intera giornata - del personale delle Province per spiegare le conseguenze dei tagli di risorse sui servizi erogati ai cittadini

Venerdì 6 si svolgerà lo sciopero nazionale - proclamato da Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl per l’intera giornata - del personale delle Province. A Ravenna è previsto un presidio in piazza del Popolo dalle 9,30 alle 11,30 con un volantinaggio alla cittadinanza per spiegare le conseguenze dei tagli di risorse sui servizi erogati ai cittadini. Nel corso del presidio, una delegazione sarà ricevuta dal
Prefetto. "Le Province esistono ancora e devono dare servizi di qualità ai cittadini - spiegano i sindacati - Sono 57 i milioni di euro che lo Stato ha sottratto al territorio della nostra provincia nel triennio 2015-2017, impedendoci di garantire scuole e strade sicure e dignitose. Il taglio di risorse è andato di pari passo con il mantenimento del divieto di assumere personale. La combinazione di questi due elementi ha portato le Province allo stremo e all’impossibilità di garantire servizi dignitosi ai cittadini. La Provincia, da Cervia a Riolo Terme, deve essere messa nelle condizioni di poter garantire servizi fondamentali tra i quali: la manutenzione di 800 chilometri di strade che tutti percorriamo ogni giorno, anche in caso di neve o ghiaccio; la sicurezza, la manutenzione e il riscaldamento in 32 edifici scolastici frequentati da oltre 15mila ragazzi; i servizi della Polizia Provinciale, a tutela della sicurezza; i Centri per l'impiego, che con la crisi di lavoro servono più che mai".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"57 milioni in meno dallo Stato": dipendenti della Provincia in sciopero

RavennaToday è in caricamento