Disabili e lavoro: 200 aziende coinvolte, 156 tirocini attivati e 31 assunzioni

Dal 2010 il Siil è gestito da una partnership composta dal consorzio Fare Comunità e dai suoi soci Cefal, Engim Emilia-Romagna e Scuola Arti e Mestieri “Angelo Pescarini”.

Lunedì il Chiostro Camaldolese di Faenza ha ospitato l'evento “Disabilità e Lavoro: Storie d’Integrazione”. La serata, allietata dal concerto jazz della band della scuola di Musica G. Sarti, è stata l’occasione per presentare i risultati raggiunti dal Siil, il servizio che sostiene l'inserimento lavorativo delle persone disabili e svantaggiate nelle imprese dell'area faentina, lughese e ravennate. I dati presentati relativamente al 2015 mostrano come gli operatori della mediazione del Siil abbiano realizzato oltre 3300 colloqui con utenti disabili e svantaggiati per definire il loro profilo lavorativo, attivare tirocini formativi e di orientamento, elaborare progetti personalizzati di inserimento lavorativo in azienda e offrire loro un supporto costante anche dopo l'eventuale assunzione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ciascuno di questi inserimenti ha naturalmente tenuto conto anche dei bisogni delle oltre 200 imprese con cui il Siil ha collaborato nel 2015, attivando 156 tirocini che hanno poi condotto a 31 assunzioni di persone disabili e svantaggiate. Interpellate con un questionario, le aziende che hanno lavorato insieme al Siil si sono dichiarate molto soddisfatte del servizio offerto nell'84% dei casi e abbastanza soddisfatte nel restante 16%, apprezzando in particolar modo il continuo monitoraggio dell'inserimento lavorativo dell'utente, l'efficace mediazione tra le necessità del lavoratore e quelle dell'impresa, e la costante presenza in azienda di un operatore del Siil per sostenere sia l'utente che il tutor aziendale.  Nato nel 2000, il Siil è organizzato su tre Unità Operative Territoriali (Faenza, Lugo e Ravenna) in integrazione coi Centri per l'Impiego e i Servizi Sociali della Provincia di Ravenna. Dal 2010 il Siil è gestito da una partnership composta dal consorzio Fare Comunità e dai suoi soci Cefal, Engim Emilia-Romagna e Scuola Arti e Mestieri “Angelo Pescarini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Coronavirus, la nuova fotografia dei contagiati: undici sono in isolamento domiciliare

  • Travolto mentre attraversa in pieno centro: portato in ospedale in elicottero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento