menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Disabilità e disagio sociale, Rontini (Pd): "Regione torni a finanziare i progetti"

"Appare sempre più difficile la possibilità di sviluppare percorsi di accompagnamento per gli studenti che necessitano di mediazione linguistica/culturale o di facilitazione linguistica"

Tornare ad assegnare finanziamenti agli enti locali per sostenere le scuole nei progetti volti a favorire "percorsi di accompagnamento dei ragazzi in difficoltà, ovvero dei ragazzi con disabilità o in condizioni di disagio sociale, nonché degli stranieri immigrati". E portare a conoscenza di quante risorse "siano destinate ai servizi di mediazione linguistica/culturale o di facilitazione linguistica". A chiederlo alla Regione, in un'interrogazione, è la consigliera del Partito Democratico Manuela Rontini.

Fino all'anno scolastico 2012-13 - scrive la consigliera nell'atto ispettivo - la Giunta, con delibera n. 608/2012 recante 'Legge regionale 12/03: criteri di riparto e assegnazione risorse regionali alle Province per la valorizzazione dell'autonomia scolastica e la qualificazione dell'offerta formativa', "assegnava finanziamenti alle Amministrazioni locali anche riguardo a progetti per l'integrazione di persone in stato di disagio e in situazione di disabilità". Tuttavia, a partire dall'anno successivo, continua Rontini, "non mi risultano ulteriori contributi erogati dalla Regione per finanziare gli articoli n. 21, 23 e 25 della legge regionale 12/03", i quali 'valorizzano l'autonomia delle istituzioni scolastiche, perseguono l'integrazione fra le politiche educative, scolastiche e formative e quelle sociali e sanitarie (anche al fine di sostenere le famiglie nei loro compiti di educativi e di cura e di prevenire il disagio giovanile) e prevedono l'arricchimento dell'offerta formativa attraverso la concessione di appositi contributi'.

Perciò, riprende la consigliera, "molti Comuni sopperiscono con risorse proprie alla mancanza di questi finanziamenti", anche se "inevitabilmente i servizi erogati risentono del calo di risorse a disposizione". E, in particolar modo, "appare sempre più difficile la possibilità di sviluppare percorsi di accompagnamento per gli studenti che necessitano di mediazione linguistica/culturale o di facilitazione linguistica". Analoghe preoccupazioni "arrivano dagli uffici comunali che si occupano delle persone con disabilità, del loro inserimento nelle strutture scolastiche e della possibilità di sostenerli attraverso la fornitura gratuita (anche in comodato, in alcuni casi) degli ausili e dei supporti tecnologici che permettono di superare alcune difficoltà". Per questi motivi Rontini chiede alla Regione anche di conoscere "quali linee di finanziamento, alternative a quelle utilizzate in passato (per lo meno fino all'anno scolastico 2012/2013), sono state sviluppate per supportare quanto previsto dagli articoli n. 21, 23 e 25 della legge regionale 12-03".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento