rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Cronaca

"Infila i baioc o la chèrta": ecco quali sono i distributori ravennati che 'parlano romagnolo'

I terminali digitali in oltre 1.700 Eni Live Station in tutta Italia da oggi si esprimono anche nei dialetti locali di oltre 100 province

Il distributore di benzina parla... romagnolo! I terminali digitali in oltre 1.700 Eni Live Station in tutta Italia da oggi si esprimono anche nei dialetti locali di oltre 100 province. "Infila i baioc o la chèrta" è una delle frasi che i clienti che si fermano a fare rifornimento possono sentire nei terminali delle stazioni di benzina del ravennate che hanno aderito all'iniziativa: a Ravenna quelli di via Romea Nord 102, via Romea Sud 119, via Trieste, 0290, via Faentina 019, via Ravegnana 329; a Faenza quelli di via Emilia Levante 10 e di via delle Ceramiche 29/A; a Lugo quello di via Piratello 21; ad Alfonsine quello di via Reale 125; a Mezzano quello di via Reale 123; a Cotignola quello di via Madonna di Genova 23/A.

Eni ha scelto di avviare questa originale iniziativa nel contesto dell’evoluzione tecnologica dei terminali delle stazioni di servizio, perché la lingua vernacolare è una delle tradizioni che contraddistinguono i territori e contribuisce a creare un senso di appartenenza, offrendo spesso espressioni capaci di esprimere leggerezza, ironia e immediatezza che vengono utilizzate con disinvoltura in famiglia e nei contesti informali dalla maggior parte degli italiani.

I messaggi vocali dialettali dei terminali delle Eni Live Station sono realizzati in collaborazione con l'azienda Fortech e si aggiungono alle lingue già presenti (italiano, inglese, tedesco, spagnolo, francese). Mesi fa, il progetto era stato avviato in via sperimentale in circa 15 Eni Live Station e aveva ottenuto da subito riscontri positivi da parte dei clienti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Infila i baioc o la chèrta": ecco quali sono i distributori ravennati che 'parlano romagnolo'

RavennaToday è in caricamento