menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Distributori di defibrillatori sul territorio: la proposta della Lega a Cervia

I consiglieri comunali leghisti: "Una proposta che riteniamo valida per una città come Cervia che incentra la sua economia fondamentalmente sul turismo"

Distributori fissi di defibrillatori sul territorio cervese, questo è quanto chiedono i consiglieri comunali Enea Puntiroli, Daniela Monti, Stefano Versari, Gianluca Salomoni e Monica Garoia del Gruppo Consiliare della Lega a Cervia con un'interpellanza al Comune.

"Il defibrillatore risulta essere un apparecchio estremamente importante per salvare la vita di chiunque viene colpito da arresto cardio-circolatorio - fanno notare i consiglieri del Carroccio - in particolare occorre rilevare che in Italia sono molto frequenti gli infarti, se ne registrano circa 70.000 all’anno; un tempestivo intervento, spesso può essere risolutivo tramite l’utilizzo di tale strumento. In presenza di arresti cardiaci per fibrillazione ventricolare e tachicardia ventricolare, il 90% dei casi può essere salvato con l’uso dei defibrillatori".

Da qui l'idea di installare dei distributori fissi. "Esistono da più anni in commercio Defibrillatori Automatici Esterni di progettazione e fabbricazione italiana concepiti per essere semplici da usare in modo che anche personale senza cognizioni di primo soccorso possa utilizzarli per salvare la vita di chi subisce un arresto cardiaco. La forma d’onda bifasica - spiega il gruppo consiliare della Lega - dell’impulso energetico erogato garantisce le massime probabilità di successo della defibrillazione nel massimo rispetto dei tessuti del cuore del paziente".

I consiglieri leghisti mettono quindi all’attenzione della Giunta cervese una "proposta che riteniamo valida per una città come Cervia che incentra la sua economia fondamentalmente sul turismo, volano di tutte le attività commerciali. Ci è capitato, visitando altre città italiane, - precisano dalla Lega - di vedere installati sui viali principali appositi distributori di questi strumenti che possono realmente essere indispensabili a chiunque si trovi di fronte a determinate situazioni in cui un soggetto viene colpito da un infarto (in attesa dell’arrivo del 118)".

I consiglieri comunali della Lega chiedono perciò se l’Amministrazione cervese "avrebbe intenzione di prendere in considerazione tale progetto da mettere in pratica sul nostro territorio? - aggiungendo che - alcuni comuni della nostra Regione hanno realizzato codesto piano a costo zero, grazie alla concertazione con sponsor, associazioni di volontariato, ecc…".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento