Cervia, Alessandro Savelli dona libri alle scuole elementari e alla Biblioteca ragazzi

Sono ben 12 i libri che ha scritto, i cui proventi e diritti d'autore sono stati devoluti interamente a Telefono Azzurro

Alessandro Savelli ha consegnato al Comune di Cervia numerose copie dei libri da lui pubblicati per Telefono Azzurro. A riceverlo l’assessore alla pubblica istruzione Gianni Grandu e l’assessore alla cultura Michela Lucchi che si sono impegnati a donare i libri alle scuole elementari di Cervia e alla Biblioteca Ragazzi, secondo la volontà dell’autore. Savelli è uno dei fondatori di Telefono Azzurro e da anni scrive libri dedicati ai bambini, ma anche agli adulti, in cui sono trattati temi di attualità come l’adozione, l’handycap, la pedofilia, l’incomunicabilità, il bullismo e l’importanza della conoscenza. Sono ben 12 i libri che ha scritto, i cui proventi e diritti d’autore sono stati devoluti interamente a Telefono Azzurro.

"Acquistando uno di questi libri - sostiene Savelli - si compiono tre opere meritevoli: la prima è la beneficienza, la seconda si avrà nella propria biblioteca un libro illustrato di alta editoria, e terzo si diffonde la conoscenza di Telefono Azzurro". Alcune favole sono state tradotte in diverse lingue, fra cui l’inglese, il francese e il russo. Questa sua produzione favolistica, grazie alla quale Federico Fellini lo aveva definito “un costruttore di sogni”, è stata oggetto di una tesi di laurea presso l’Università di Bologna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Savelli alcuni anni fa è arrivato secondo al concorso nazionale biennale per la letteratura infantile “Indro Montanelli”. Grande successo hanno avuto anche i sui libri “Siamo tutti italiani, ma solo noi romagnoli”, “Tutti si meravigliano dei romagnoli. Noi compresi”, “Scartablaz rumagnol”. Savelli, architetto, cesenate d’adozione, nato a Cervia, ha lavorato in diverse città italiane ed estere ed ha firmato diversi oggetti e mobili per l’industria, inoltre è anche commediografo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tuffano in mare, vengono risucchiati dalle onde: tre vengono salvati, uno perde la vita

  • Alberi caduti, nubifragi e allagamenti: i temporali seminano danni

  • Tragico incidente stradale in Campania: muore una donna ravennate

  • Una folla commossa per l'ultimo saluto a "Titta": in tanti davanti alla camera mortuaria ravennate

  • Manda una foto al compagno, poi scompare: trovata morta escursionista ravennate

  • Michelle Hunziker dà la scossa all'estate di Cervia, in 500 per "Iron Ciapet"

Torna su
RavennaToday è in caricamento