Donne tra casa e lavoro: un Tavolo per discuterne

Il tema fondamentale è quello attinente alla conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, al fine di garantire l’equilibrio tra gli impegni di cura e gli impegni lavorativi

Venerdì mattina il tavolo coordinato dalla Consigliera di Parità alla Provincia, Carmelina Fierro, incontra i sottoscrittori del primo protocollo per la tenuta del corso di formazione a favore delle donne in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, risalente al 2009. E' un’occasione di confronto tra i sottoscrittori e alcuni nuovi soggetti invitati su quanto sta accadendo alle donne, alle lavoratrici, con un focus particolare ai loro carichi di lavoro. All’incontro partecipano la Direzione Territoriale del Lavoro, le Organizzazioni Sindacali, le Amministrazioni locali, la Asl Romagna, la Camera di Commercio, le Associazioni di categoria, professioniste e professionisti.

Il tema fondamentale è quello attinente alla conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, al fine di garantire l’equilibrio tra gli impegni di cura e gli impegni lavorativi. E' un momento di dibattito con le realtà coinvolte in queste tematiche, di rilevazione dei vari bisogni e soprattutto di approfondimento per ipotizzare soluzioni possibili e per promuovere azioni concrete di sostegno alle donne, alle lavoratrici e alle madri, quanto mai importanti soprattutto in questa fase di emergenza sociale dovuta all’epidemia Covid-19.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico tamponamento mortale, il disperato volo dell'elicottero non riesce a salvargli la vita

  • Una giovane stilista romagnola conquista il principe Carlo con i suoi abiti

  • Schianto frontale: Panda proiettata nel fosso dopo l'urto, 65enne soccorso con l'elicottero del 118

  • Trova un pezzo di dito nell'involtino primavera: partono le indagini

  • Morte di Maradona, la Pausini: "In Italia fa notizia l'addio a un uomo poco apprezzabile"

  • Lo sfogo di una parrucchiera: "Salone anti-covid, ma le miei clienti non possono più venire"

Torna su
RavennaToday è in caricamento