rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Dopo il furto restituisce il bottino ma si scopre che è irregolare in Italia

Inseguito e bloccato dall'addetto alla sicurezza del negozio, lo straniero è stato poi controllato dagli agenti della polizia di Stato

Si è concluso con una denuncia a piede libero il furto messo a segno da un 40enne tunisino in un negozio di abbigliamento. Il nordafricano, dopo essere entrato in un negozio di via Cavour a Ravenna, ne è uscito in tutta fretta facendo scattare l'allarme antitaccheggio ed è stato rincorso e bloccato dall'addetto alla sicurezza che, nel frattempo, aveva chiesto l'intervento della polizia di Stato. All'arrivo delle divise, il nordafricano ha restituito spontaneamente un giubbotto prelevato all’interno del negozio che aveva occultato all’interno di una busta sperando di farla franca. Dal controllo della sua identità, però, è emerso che oltre ad essere una vecchia conoscenza delle forze dell'ordine era anche irregolare in Italia. Al termine degli accertamenti, quindi, è stato denunciato a piede libero con le accuse di furto e inottemperanza all’Ordine del Questore di abbandonare il Territorio Nazionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo il furto restituisce il bottino ma si scopre che è irregolare in Italia

RavennaToday è in caricamento