rotate-mobile
Cronaca

Dopo il trasferimento dell'elmo la responsabile del Museo si dimette: "Finale amaro di una storia mal gestita"

Il gruppo di Sinistra per Ravenna esprime rammarico per le dimissioni di Vanda Budini da Responsabile del Centro Didattico di San Pietro in Campiano, dopo il tanto combattuto trasferimento dell'elmo tipo Negau

Il gruppo di Sinistra per Ravenna esprime rammarico per le dimissioni di Vanda Budini da Responsabile del Centro Didattico di San Pietro in Campiano, dopo il tanto combattuto trasferimento dell'elmo tipo Negau che farà parte della collezione del nuovo Museo di Classe. "Vanda Budini, come insegnante prima e come Ispettore onorario della Soprintendenza poi, ha dedicato decenni di fatiche e di ricerche nella costruzione del Museo Didattico del Territorio di San Pietro in Campiano - spiega il capogruppo Michele Distaso - Quarant'anni fa è stata sua l'iniziativa di raccogliere e catalogare quei materiali archeologici che venivano trovati dagli abitanti della zona e di farne poi un Museo. Un Museo che negli anni 2000 è divenuto un Centro Didattico, meta di migliaia di studenti ogni anno. Il trasferimento obbligato dell'elmo di Negau (l'opera più importante del Museo) da San Pietro in Campiano a Classe ha costretto Vanda Budini a rassegnare le sue dimissioni. Siamo stati i primi a sollevare l'argomento, perché eravamo certi allora e lo siamo ancora di più adesso che la vicenda andasse gestita con maggiore attenzione e in tutt'altra maniera: innanzitutto informando preventivamente la comunità locale, poi coinvolgendo tutto il territorio, la scuola, gli alunni, i genitori degli alunni, e magari donando una copia dell'elmo al Museo di San Pietro in Campiano. Ora, privo di una figura così importante e autorevole come Vanda Budini, esprimiamo grande preoccupazione per il futuro del Centro Didattico e ci auguriamo che al più presto venga trovato un sostituto che sia in grado di seguire questo percorso cominciato così tanti anni fa. Così come, infine, ci auguriamo che si investa di più sul Museo Didattico del Territorio, anche recuperando i locali dell'ex mensa".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo il trasferimento dell'elmo la responsabile del Museo si dimette: "Finale amaro di una storia mal gestita"

RavennaToday è in caricamento