rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
L'ondata di maltempo / Bagnacavallo

Dopo l'alluvione continuano le opere di pulizia dei fossi. Le strade provinciali ancora chiuse

Per quanto riguarda la viabilità restano chiuse le provinciali Cocchi a Villanova e Sottofiume Boncellino mentre la via Albergone è stata riaperta anche ai mezzi pesanti

Continuano nel territorio di Bagnacavallo le opere di pulizia dei fossi e della rete scolante. Interessate dai lavori martedì via Muraglione a Boncellino, duramente colpita dall’alluvione, e progressivamente anche le altre zone critiche. Per quanto riguarda i lavori di ripristino, è in corso l’impermeabilizzazione del ricostituito argine del Lamone a Boncellino dove a causa dell’alluvione si era creata una falla larga 50 metri. Sono ancora in azione numerosi gruppi motopompa; in particolare in via Cocchi a Villanova la situazione è nettamente migliorata per quanto riguarda le abitazioni e le pompe si sposteranno verso sud, in direzione vie Viazza Vecchia e Nuova.

Dopo l'alluvione proseguono i lavori a Bagnacavallo

Per quanto riguarda la viabilità restano chiuse le provinciali Cocchi a Villanova e Sottofiume Boncellino mentre la via Albergone è stata riaperta anche ai mezzi pesanti. La linea ferroviaria Castel Bolognese-Ravenna è ancora interrotta nel tratto Lugo-Russi. Sono disponibili autobus sostitutivi. Hera continua per 24 ore al giorno la raccolta rifiuti straordinaria anche per gli ingombranti e gli elettrodomestici, mentre il fango può essere portato direttamente in via Enzo Ferrari 3, zona rotonda autostrada. Gli stoccaggi di rifiuti dislocati nelle zone critiche sono riservati a cittadini e imprese colpiti dall’alluvione: si invita la popolazione non direttamente coinvolta alla massima collaborazione. A proposito di rifiuti, la stazione ecologica di via Cogollo a Bagnacavallo ha ampliato l’orario di apertura: lunedì, mercoledì e venerdì 12-19, martedì e giovedì 14-19, sabato 8.30-19, domenica 9.30-12.30 e 14-19.

Il sito web del Comune ha una nuova sezione, in alto nella home page, con tutte le informazioni e i numeri utili legati all’alluvione, riguardanti in primis le emergenze e le richieste di intervento per cittadini e aziende per pulizie, sgomberi cantine, richiesta pompe, liberare accessi di abitazioni. Le info utili riguardano inoltre l’accesso al supporto psicologico. Nella nuova sezione si spiega poi come partecipare in veste di volontari per il supporto nei lavori di pulizia e ripristino e per la preparazione dei sacchi di sabbia con il gruppo comunale di Protezione civile. I volontari che sin dall’inizio dell’emergenza hanno partecipato sono già diverse centinaia, spesso giovani e in diversi casi provenienti anche da altri comuni. Il numero messo a disposizione dal Comune per effettuare richieste di intervento è lo 0545 280876 (ore 8-18).

Viste le piogge in arrivo, l’Agenzia Regionale per Protezione civile ha emanato un’allerta rossa in vigore dalla mezzanotte per criticità idraulica e idrogeologica. "La criticità idraulica e idrogeologica rossa prevista è connessa alle numerose vulnerabilità ancora in atto sul territorio interessato dagli eventi del 2-3 maggio - informano dal Comune -. Si ricorda che l’allerta rossa rappresenta il massimo livello di allarme. In previsione del maltempo si invita quindi la popolazione a limitare gli spostamenti in quanto potrebbero verificarsi criticità localizzate nelle zone colpite dovute alla scivolosità del fango e a ristagni d’acqua. È poi fondamentale che la cittadinanza si tenga costantemente aggiornata sull’evoluzione della situazione e metta in atto in caso di necessità tutte le misure di autoprotezione dal rischio idraulico che vengono illustrate sui canali informativi dei Comuni coinvolti. È possibile iscriversi all’allertamento telefonico Alert System attraverso il sito www.alertsystem.it. È disponibile anche l’applicazione Alert System Plus". Tutte le iniziative di cultura e spettacolo in programma per la settimana, fino a domenica compresa, sono state annullate o rinviate. È infine in svolgimento la raccolta fondi avviata dall’Unione per aiutare i territori più colpiti dall’alluvione. Chi vuole può fare una donazione all’Iban IT66A0627013199T20990000380, scrivendo nella causale “Raccolta fondi emergenza alluvione”. Ai bonifici effettuati non verrà applicata alcuna commissione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo l'alluvione continuano le opere di pulizia dei fossi. Le strade provinciali ancora chiuse

RavennaToday è in caricamento