Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Dopo le proteste rimodulati i lavori alla diga: saranno divisi in due fasi

Dopo le proteste sollevate da più fronti - tra le quali anche quelle del sindaco Michele de Pascale - sono state rimodulate le tempistiche dei lavori di riasfaltatura della diga foranea sud a Marina di Ravenna

Dopo le proteste sollevate da più fronti - tra le quali anche quelle del sindaco Michele de Pascale - sono state rimodulate le tempistiche dei lavori di riasfaltatura della diga foranea sud a Marina di Ravenna. La discussione è avvenuta giovedì in videoconferenza: "Con la nuova proposta convenuta, una prima parte dei lavori avranno inizio giovedì 7 maggio fino al 12 di giugno, termine entro il quale l’intervento dovrebbe essere realizzato al 70%, per poi riprendere a metà settembre e realizzare il restante 30% dei lavori da metà settembre in poi - spiegano unitamente sindaco, consiglio territoriale del mare, Pro Loco e comitato cittadino di Marina di Ravenna insieme a Confartigianato, Confesercenti, Cna e Confcommercio - Ringraziamo il presidente Daniele Rossi per aver accolto la nostra richiesta e aver ascoltato le esigenze espresse dal territorio, salvaguardando la stagione turistica già purtroppo pesantemente danneggiata dall’emergenza Covid-19 e permettendo così a cittadini e turisti di accedere comunque in sicurezza alla diga Zaccagnini".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo le proteste rimodulati i lavori alla diga: saranno divisi in due fasi

RavennaToday è in caricamento