rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Cronaca

Dopo le proteste ripartiti i lavori al ponte sul Lamone: "Ma i problemi per rincari e materie prime rimangono"

Nella giornata di giovedì, mediante utilizzo di un escavatore, verranno eseguiti i sondaggi sulle rampe propedeutici alla successiva realizzazione delle terre armate

Come promesso dal sindaco Michele de Pascale, che nei giorni scorsi si era scusato con i cittadini per la prolungata chiusura del ponte sul Lamone, la cui apertura era prevista per la primavera scorsa, martedì sono ripresi i lavori nel cantiere del ponte Grattacoppa. Attualmente sono in fase di esecuzione i lavori di posa in opera delle armature sull'impalcato (a seguito dei quali si procederà al completamento del getto del calcestruzzo dell'impalcato).

Inoltre nella giornata di giovedì, mediante utilizzo di un escavatore, verranno eseguiti i sondaggi sulle rampe propedeutici alla successiva realizzazione delle terre armate. "Ciò non significa che le note criticità, legate soprattutto al reperimento delle materie prime, oltre che all’aumento dei prezzi, siano completamente superate - spiegano dall'amministrazione comunale - Per ovviare a questi problemi si sono messe e si stanno mettendo in campo tutte le azioni possibili e così continuerà a essere anche in questa nuova fase e per il futuro, con l’obiettivo di vedere terminata l’opera nel più breve tempo possibile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo le proteste ripartiti i lavori al ponte sul Lamone: "Ma i problemi per rincari e materie prime rimangono"

RavennaToday è in caricamento