Cronaca

Dopo mesi di chiusura anziani e disabili si ritrovano in parrocchia per un pomeriggio all'aria aperta

Le associazioni del territorio si muovono per regalare ai più fragili un momento di "benessere psicosociale" nella parrocchia di Porto Fuori con letture dalla Divina Commedia

“Una catena di montaggio della carità”, così definì l'Opera di Santa Teresa don Francesco Fuschini, storico parroco di Porto Fuori. In questa catena, grazie alle associazioni di volontariato Unitalsi, Cvs (Centro Volontari della Sofferenza), Mac (Movimento Apostolico Ciechi), volontari di Opera Santa Teresa e personale di Società Dolce, nel pomeriggio di domenica 20 giugno si “sblocca un ingranaggio” fermato dalla pandemia e viene data l’opportunità a vari ospiti della struttura di Santa Teresa, assieme alle persone diversamente abili seguite dalle associazioni, di godere di un momento conviviale negli spazi della Parrocchia di Porto Fuori, dove anche i familiari potranno condividere il relax all’aria aperta con i propri cari.

E' lo stesso Ministero della Salute a indicare che la rilevanza ai fini del progetto assistenziale e del benessere psicosociale deve garantire la possibilità di uscite programmate degli ospiti e rientri in famiglia. Non vi sono infatti solo i “bisogni clinico-assistenziali-terapeutici dell’ospite, ma anche quelli psicologici, affettivi, educativi e formativi”, questi ultimi messi a durissima prova dalla pandemia. Già la settimana scorsa alcuni anziani residenti a Santa Teresa hanno avuto la possibilità di effettuare una gita mattutina al mare, ospiti di uno stabilimento balneare del litorale: eventi che si sommano alle visite in struttura per i familiari, riprese già da metà maggio, per un graduale ritorno alla normalità.

Nell’evento è prevista una breve lettura e commento del XXI Canto del Paradiso della Divina Commedia, ove per un saggista e studioso ravennate nel passo “... In quel loco fu’ io Pietro Damiano, e Pietro Peccator fu’ nella casa di Nostra Donna in sul lito adriano” sarebbe identificata la chiesa di Santa Maria di Porto Fuori, un aggiornamento sui principali fatti di vita quotidiana di Ravenna, dell’Italia e dal Mondo, la recita del Rosario, per coloro che vorranno aderire, da parte di Don Pietro Parisi e una merenda a conclusione dell’evento. Saranno ovviamente messe in atto tutte le misure precauzionali previste dalle norme anti-Covid in vigore, dal distanziamento alla sanificazione e utilizzo dei Dpi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo mesi di chiusura anziani e disabili si ritrovano in parrocchia per un pomeriggio all'aria aperta

RavennaToday è in caricamento