Cronaca

Doveva proteggere l'azienda dai ladri ma svaligiava i distributori di bevande

Denunciata a piede libero una guardia giurata che ha messo a segno una serie di colpi all'interno di una ditta di Castel Bolognese

Dopo una serie di segnalazioni, per numerosi furti avvenuti all'interno di un'azienda di Catel Bolognese, il personale della polizia di Stato di Ravenna ha iniziato un'indagine che ha portato all'individuazione del colpevole. Il titolare della ditta, infatti, aveva raccontato che si erano verificati diversi furti con scasso alla macchina distributrice di bevande e alimenti situata all'interno della struttura e, la particolarità, era che tutte le volte non si erano registrate effrazioni a porte e finestre nè, tantomeno, il sistema di allarme era entrato in funzione. A far scoprire l'autore dei colpi è stato quindi il sistema di videosorveglianza il cui occhio elettronico ha ripreso la guardia giurata, addetta ai controlli dell'azienda, mentre armata di cacciavite faceva saltare la serratura della macchinetta.

Dopo essersi appropriato delle monete contenute nella gettoniera, il vigilantes rimetteva tutto a posta in attesa del colpo successivo. Con i filmati in mano, i responsabili dell'azienda e il direttore dell'istituto di vigilanza si sono presentati al Commissariato di Faenza per sporgere denuncia. Dopo aver visionato il materiale, che mostrava 5 colpi messi a segno dalla guardia giurata, il personale della polizia di stato ha denunciato l'uomo a piede libero con l'accusa di furto aggravato mentre, l'istituto di vigilanza, ha provveduto a sospendere il dipendente ifedele che si è visto anche ritirare l'autorizzazione e la pistola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doveva proteggere l'azienda dai ladri ma svaligiava i distributori di bevande

RavennaToday è in caricamento