menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Droga, furti e patenti ritirate nel 2020 dei Carabinieri di Faenza

L’assiduo impegno dei militari durante i servizi preventivi svolti ha permesso di identificare 15.039 persone e di sottoporre a controllo 10.648 veicoli

I Carabinieri del Comando Compagnia di Faenza - la cui competenza si estende sui Comuni di Faenza, Castel Bolognese, Brisighella, Riolo Terme, Casola Valsenio, Bagnara di Romagna e Solarolo - anche nell’anno 2020 hanno eseguito numerosi servizi per il capillare controllo del territorio e consentire un'adeguata prevenzione e contrasto al fenomeno dei reati contro la persona, il patrimonio e in materia di sostanze stupefacenti, nonché al rispetto delle norme dei dpcm del Consiglio dei Ministri, susseguitisi nel tempo, per fronteggiare i rischi sanitari connessi alla diffusione del Coronavirus.

In particolare, l’assiduo impegno dei militari durante i servizi preventivi svolti ha permesso di identificare 15.039 persone e di sottoporre a controllo 10.648 veicoli. L’attività di contrasto in senso stretto ha determinato l’arresto di 53 persone e la denuncia in stato di libertà di altre 676. I numerosi servizi eseguiti su strada dedicati al contrasto del consumo di sostanze stupefacenti, specie fra i più giovani, hanno permesso, inoltre, di segnalare all’Autorità Amministrativa per i successivi provvedimenti di competenza 70 persone residenti nella provincia di Ravenna quali assuntori di sostanze stupefacenti e di denunciarne 20 per spaccio di sostanze stupefacenti, di cui 6 in stato di arresto. Tale attività ha consentito, nel suo complesso, di sottrarre al consumo e sottoporre a sequestro sostanze stupefacenti di vario tipo (358 grammi di cocaina, 184 grammi di hashish) e 36 piante di canapa indiana. Inoltre sono state ritirate 43 patenti di guida.

Altra attività è quella svolta nel recupero della refurtiva, particolarmente attenzionata dal personale del Nucleo Operativo e Radiomobile: tra i casi più significativi il rinvenimento e restituzione ai legittimi proprietari di 3 auto, usate da alcuni malviventi intercettati dalle pattuglie dall’Arma prima che potessero portare a segno furti in abitazione e/o esercizi commerciali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento