menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Droga, Morrone (Lega): "Lotta senza quartiere allo spaccio e più informazione"

"Deve essere una lotta allo spaccio senza quartiere. E poi più informazione: assumere o fumare sostanze fa male e provoca danni che possono diventare irreversibili". A parlare è il sottosegretario alla giustizia della Lega Nord

"Deve essere una lotta allo spaccio senza quartiere. E poi più informazione: assumere o fumare sostanze fa male e provoca danni che possono diventare irreversibili". A parlare è Jacopo Morrone, sottosegretario alla giustizia della Lega Nord. "Abbiamo lanciato un serio allarme e con l’operazione ‘Scuole sicure’, promossa dal ministro degli Interni Matteo Salvini e realizzata con grande professionalità dalle Forze dell’ordine, si punta a prevenire e combattere lo spaccio e il consumo nei pressi o all’interno degli istituti scolastici. Ma la guerra alla droga deve essere frutto di una sinergia forte tra organismi e istituzioni e di una capillare opera di informazione sugli effetti di queste sostanze. Il pericolo è che la nostra società si stia assuefacendo a una pericolosa semplificazione e a una irresponsabile legittimazione del consumo di droghe, magari considerate, a torto, leggere. E ci stupiamo davvero di fronte ad aree politiche, considerate a torto progressiste, che straparlano di neo-proibizionismo o di ‘repressione’ nei confronti dell’uso di droghe e dei consumatori anche minori. E’ l’errore di chi strumentalizza ideologicamente questa materia: se le politiche di riduzione del danno avessero davvero funzionato, oggi non ci troveremmo in questa situazione. L’attenzione dei Governi che ci hanno preceduti è sensibilmente calata: nella nostra società diminuisce la consapevolezza della gravità dei danni, mentre le persone dipendenti crescono. Allora ci sono alcune strade da percorrere: lotta senza quartiere allo spaccio e al traffico internazionale di sostanze e sensibilizzazione sui danni causate dalle droghe, anche quelle ‘fai da te’ e quelle che sono considerate ‘light’, su cui medici e esperti del settore, e non i politici, stanno mettendo in guardia. Infine, guardare ad altre esperienze realmente positive, certamente non quelle deleterie che hanno previsto legalizzazioni e depenalizzazioni”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Salute

Cos'è e come si misura l'Indice di Massa Corporea?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento