Porta a spasso un amico che è agli arresti domiciliari: a casa nascondeva "coca" pronta per lo spaccio

Con la convalida del provvedimento, il giudice ha disposto per il 38enne la risottoposizione al regime degli arresti domiciliari per il 38enne

Due arresti dei Carabinieri della Compagnia di Ravenna. Lunedì pomeriggio nella rete dei militari del Radiomobile è finito un ravennate di 38 anni, intercettato nella zona di via Gulli mentre si trovava a bordo di una vettura, mentre doveva trovarsi agli arresti domiciliari. Nel proseguimento degli accertamenti i militari hanno notato un’eccessiva preoccupazione da parte dell’autista un 45enne, originario di Alfonsine, ma residente in città, con precedenti di polizia in materia di stupefacenti.

I Carabinieri hanno deciso così di perquisire l’abitazione di quest’ultimo, trovando 19 grammi di cocaina, in parte già “taglia” e pronta per lo spaccio, tutto il necessario per frazionare e confezionare le dosi nonché quasi 4mila euro verosimile frutto dell’attività illecita. Difronte alle evidenze raccolte i due uomini sono stati tratti in arresto. Con la convalida del provvedimento, il giudice ha disposto per il 38enne la risottoposizione al regime degli arresti domiciliari mentre per il 45enne la misura dell’obbligo di presentazione giornaliera in un ufficio di polizia e la permanenza notturna nella propria abitazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto frontale, grave una donna incinta: trasportata al "Bufalini" in condizioni critiche

  • Via vai sospetto dal gommista: "pneumatici" stupefacenti, la droga era destinata a Forlì

  • Violento scontro nel pomeriggio tra due auto: diversi feriti, ma per fortuna non sono gravi

  • Travolto da un'auto mentre va a scuola in bici: 13enne in ospedale

  • Una giovane vita spezzata troppo presto: tanta commozione ai funerali di Lorenzo Forte

  • Cade mentre lavora al porto e si frattura il cranio: operaio in ospedale

Torna su
RavennaToday è in caricamento