rotate-mobile
Cronaca Lugo

Due generazioni a confronto per una sfida casalinga al "miglior passatello"

È stata così organizzata una gara tutta interna dove le anziane ospiti, rispolverando il loro innato ruolo di “azdore” hanno indossato grembiuli e copricapi, hanno rispolverato gli attrezzi più antichi

Dopo le primarie del passatello che hanno visto gareggiare le cucine dell'Asp dei Comuni della Bassa Romagna nella preparazione del miglior passatello da presentare a Rimini in occasione dell'ottava gara nazionale di ristorazione di qualità nei Centri di Servizio alla persona, nei giorni scorsi gli anziani del centro diurno San Domenico hanno deciso di sfidare le giovani cuoche delle strutture puntando sulla tradizione, sull'età e l'esperienza.

È stata così organizzata una gara tutta interna dove le anziane ospiti, rispolverando il loro innato ruolo di “azdore” hanno indossato grembiuli e copricapi, hanno rispolverato gli attrezzi più antichi e da veri chef hanno preparato, con la collaborazione di parenti e operatori del servizio, “E passadel d’la rumagna”.

Il risultato finale è stata una giornata di allegria, ricordo delle tradizioni e vecchie abitudini e un'occasione di soddisfazione per le signore ospiti, che hanno avuto l'opportunità di mettersi ancora in gioco dimostrando manualità, forza e voglia di primeggiare. I passatelli preparati sono poi stati cucinati per un pranzo in allegria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due generazioni a confronto per una sfida casalinga al "miglior passatello"

RavennaToday è in caricamento