menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due nuovi punti Informagiovani per aiutare i ragazzi con scuola e lavoro

L'assessore: "Il nostro obiettivo è inoltre quello di qualificare ulteriormente un servizio che è sempre più importante per i giovani, sommersi da una miriade di informazioni, per poter programmare al meglio il proprio futuro"

Gli uffici decentrati di San Pietro in Vincoli e Mezzano ospitano da alcuni giorni due nuovi punti del servizio Informagiovani che, per quanto riguarda il forese, si aggiungono a quello attivo a Lido Adriano nella sede del Cisim. “Volevamo rendere più efficace e capillare la rete di orientamento e informazione dedicata ai giovani – spiega l’assessore alle politiche giovanili Valentina Morigi, che martedì è stata in visita al punto Informagiovani di San Pietro in Vincoli – e per questo nella gara pubblica attraverso la quale abbiamo recentemente riaffidato il servizio, oltre a riconfermare la presenza del centro Informagiovani/Informadonna di Lido Adriano abbiamo previsto due punti informativi negli uffici decentrati di Mezzano e San Pietro in Vincoli, a favore delle aree che rispettivamente si trovano nella zona nord e nella zona sud del territorio del comune, per raggiungere anche i ragazzi che abitano nelle campagne. Il nostro obiettivo è inoltre quello di qualificare ulteriormente un servizio che è sempre più importante per i giovani, sommersi da una miriade di informazioni che però occorre valutare criticamente, per poter programmare al meglio il proprio futuro. Vogliamo che l’Informagiovani svolga non solo un’opera di orientamento, ma una vera e propria presa in carico individuale, capendo prima i bisogni dei ragazzi e seguendo l’esito degli incontri; ci poniamo poi l’obiettivo di un forte coordinamento con i centri giovanili esistenti e di continuare nella proficua collaborazione con soggetti quali le scuole, il centro per l’impiego e gli uffici dello stesso comune”.

Il servizio nelle sedi decentrate (gestito, come la sede centrale di via Luca Longhi, da coop Libra di Ravenna) muove dalla necessità di aiutare i giovani nel percorso di transizione alla vita attiva e adulta e promuovere la comunicazione tra i giovani e la realtà sociale. La maggior parte delle informazioni richieste saranno erogate in attività di front office; in alcuni casi, per il particolare tipo di richiesta o per la necessità di approfondire alcuni aspetti legati alla personalità dei giovani interessati, sarà possibile fissare un appuntamento per una consulenza orientativa da svolgere in orario di back office. La consulenza orientativa verterà in particolare su colloqui personalizzati di orientamento alla formazione (scolastica e universitaria), al lavoro e alla mobilità all'estero. L’obiettivo è quello di sostenere i ragazzi nel processo di transizione scuola/scuola, scuola/lavoro ma anche lavoro/lavoro e aggiornamento professionale. Sarà possibile inoltre fissare appuntamenti anche per la redazione di curriculum vitae anche in formato Europass. Le sedi decentrate saranno inoltre un punto di distribuzione della Youngercard (progetto Carta Giovani dell’Emilia Romagna: distribuzione carte per la scontistica e progetti di cittadinanza attiva). Prossimamente, per i più giovani, saranno organizzate anche attività di sensibilizzazione sul tema della "media education" per promuovere un uso consapevole degli spazi virtuali in cui ci si muove (social network e social media).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento