menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due tentati furti alla sede di Unitalsi, la presidente: “Il danno è per le persone che aiutiamo”

E' la seconda volta nell’arco di 9 mesi che la sede dell’Unitalsi di Ravenna di via don Angelo Lolli è stata oggetto di un tentato furto

È la seconda volta nell’arco di 9 mesi che la sede dell’Unitalsi di Ravenna di via don Angelo Lolli è stata oggetto di un tentato furto che ha provocato diversi danni negli ambienti in uso all’associazione di volontariato che riunisce circa 250 soci in provincia e ha come scopo fondativo l’accompagnamento di malati e disabili nei principali santuari Mariani (e non solo).

Nella notte tra il 2 e il 3 agosto, ignoti si sono intrufolati nella sede e sono stati sorpresi da un volontario di una cooperativa sociale che condivide un locale con l’associazione, dandosi poi alla fuga. La sede è stata messa a soqquadro danneggiando serrature e porte mentre denaro non ne è stato sottratto dal momento che le quote delle partecipazioni ai pellegrinaggi che l’associazione normalmente gestisce, non vengono mai lasciate in sede.

A novembre delle scorso anno, un altro tentato furto, sempre di notte, ha provocato all’associazione i medesimi danni. “Non è tanto per le spese e le scocciature che un evento come questo comporta - denuncia la presidente di Unitalsi Ravenna Patrizia Amici -, ci spiace soprattutto per i ritardi e i disguidi che porterà ai nostri soci e alle persone che aiutiamo”. In entrambe le occasioni, è stata sporta denuncia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento