Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Morto mentre cercava di mettersi in salvo: lascia la moglie e una giovane figlia

Improvvisamente la prima campata della struttura è ceduta e Zavatta è precipitato mentre cercava di mettersi in salvo

Danilo Zavatta lascia una moglie ed una giovane figlia, con le quali viveva a Savio di Ravenna. Il tecnico della Protezione Civile ha trovato la morte giovedì pomeriggio, inghiottito nel crollo di parte della chiusa di San Bartolo, dove stava effettuando dei rilievi fotografici lungo la passerella della diga, da tempo sorvegliata speciale per problemi d'infiltrazione d'acqua nel suolo. Improvvisamente la prima campata della struttura è ceduta e Zavatta è precipitato mentre cercava di mettersi in salvo, perdendo la vita. Il tutto si è consumato in pochissimi secondi. Prima le urla dei Vigili del Fuoco, che intimavano di allontanarsi velocemente.

Il suo corpo è stato trovato nella tarda serata dal personale del 115. Il Dipartimento della Protezione Civile ha espresso "il più sincero cordoglio" per la scomparsa del collega. "Nel porgere le più sentite condoglianze ai familiari", il Capo del Dipartimento, Angelo Borrelli, rinnova la stima e l‘apprezzamento per tutte le componenti, strutture operative e i volontari che con dedizione operano ogni giorno nei molteplici ambiti di Protezione Civile".

Le reazioni della politica

Cordoglio e vicinanza alla famiglia di Zavatta è stato espresso il presidente della Regione, Stefano Bonaccini: "Non ci sono parole che possano recare conforto ad una famiglia colpita da un così grave dolore. Possiamo solo stringere in un grande abbraccio ideale i cari di Danilo". Il presidente attende “tutti gli accertamenti che verranno fatti, per chiarire dinamiche e responsabilità che hanno portato a un fatto così grave, perché la sicurezza sul lavoro deve essere un obiettivo di tutti. Da parte dell’intera Regione Emilia-Romagna- conclude- un sincero e commosso sentimento di cordoglio alla famiglia".

Anche da Articolo 1 - Movimento democratico e progressista di Ravenna esprimono condoglianze: "Le cause e le responsabilità di questo ennesimo tragico incidente dovranno essere verificate dalla magistratura, a cui va la nostra piena fiducia. Apprezziamo il duro lavoro che stanno compiendo i Vigli del fuoco, le forze dell'ordine e i servizi competenti di Stato, Regione e Comune per assicurare la messa in sicurezza dell'area e ripristinare il più rapidamente possibile le infrastrutture lesionate e la viabilità forzatamente modificata".

La rabbia del sindacato

"Il nostro dolore diventa rabbia, perché un'altra morte si aggiunge alla lunga lista di chi esce per andare a lavorare e non fa più ritorno a casa - aggiungono dal sindacato Usb Emilia-Romagna - Dall'inizio dell'anno la lista degli omicidi sul lavoro è di 596 morti; in Emilia-Romagna sono 47, una strage senza fine. La sicurezza sul lavoro rimane solo sulla carta, si privilegiano interventi in emergenza in territori a rischio idrogeologico mentre si riduce sempre più la manutenzione ordinaria, mancanza di programmazione e investimenti sull'ambiente: tutto questo mentre i lavoratori sono esposti a rischi gravi e mortali. Il rispetto delle normative vigenti in materia di salute e sicurezza dei lavoratori è il principio fondamentale che ogni azienda deve perseguire a maggior ragione se il datore di lavoro è la Regione Emilia-Romagna che si appresta chiedere maggiore autonomia proprio in materie come la tutela e sicurezza del lavoro e del territorio. La morte del collega della Protezione Civile dimostra che il problema della sicurezza e dell’incolumità dei lavoratori investe appieno tutto il pubblico impiego e non soltanto le categorie impegnate in attività cosiddette rischio".

Lo speciale

CROLLA LA CHIUSA DI SAN BARTOLO: MUORE TECNICO DELLA PROTEZIONE CIVILE
IL DRAMMATICO CROLLO: LA MORTE IN DIRETTA - VIDEO ESCLUSIVO
MORTO MENTRE CERCAVA DI SALVARSI: CHI ERA LA VITTIMA
IL CONSORZIO: "AVEVAMO SEGNALATO LA CRITICITA' STATICA GIA' UN MESE FA"

LA VIABILITA': COME CAMBIA LA CIRCOLAZIONE SULLA RAVEGNANA
LA VIABILITA' : CIRCOLAZIONE MODIFICATA SULLA 'MONTONE ABBANDONATO'

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto mentre cercava di mettersi in salvo: lascia la moglie e una giovane figlia

RavennaToday è in caricamento