rotate-mobile
Cronaca

E' tornato il freddo: prorogata la possibilità di accendere il riscaldamento

Il sindaco di Ravenna Michele de Pascale ha firmato un’ordinanza che autorizza la proroga dell’accensione degli impianti di riscaldamento a servizio degli edifici del territorio comunale

Gelate tardive su gran parte del centro-nord con valori sottozero anche in pianura e danni alle coltivazioni e alla vegetazione. Temperature che stridono ancor di più se confrontate con quelle che registravamo lo scorso inverno, molto spesso sopra la media e anche abbondantemente (salvo temporanee parentesi più fredde).

In considerazione del fatto che per i prossimi giorni si prevede il perdurare di temperature al di sotto della media stagionale, il sindaco di Ravenna Michele de Pascale ha firmato un’ordinanza che autorizza la proroga dell’accensione degli impianti di riscaldamento a servizio degli edifici del territorio comunale, a partire da sabato 8 aprile, fino a sabato 15 compreso, prevedendo il funzionamento degli impianti stessi per un limite massimo di sei ore giornaliere distribuite nella fascia oraria dalle 5 alle 23. Si ricorda l’obbligo normativo di non superare la temperatura di 17 gradi negli edifici adibiti ad attività industriali, artigianali e assimilabili, 19 gradi in tutti gli altri edifici, con le tolleranze previste dalla legge.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' tornato il freddo: prorogata la possibilità di accendere il riscaldamento

RavennaToday è in caricamento