rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca Lugo

Ecco la nuova giunta dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna

È stata presentata questa mattina alla Sala del Consiglio della Rocca di Lugo la nuova Giunta dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna. Al Consiglio dell'Unione è stata confermata la figura del sindaco di Cotignola Luca Piovaccari

È stata presentata questa mattina alla Sala del Consiglio della Rocca di Lugo la nuova Giunta dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna. Al Consiglio dell’Unione, tenutosi ieri sera, è stata confermata la figura del sindaco di Cotignola Luca Piovaccari quale presidente per il prossimo quinquennio, mentre come vice presidente è stato scelto il sindaco di Lugo Davide Ranalli.

Confermate anche le deleghe che i nove sindaci assumeranno: il presidente Luca Piovaccari avrà la Comunicazione, la Trasparenza, il Controllo di gestione e le Politiche europee; il vice presidente Davide Ranalli avrà la Pianificazione territoriale, i Trasporti e mobilità, l’Innovazione tecnologica e i Sistemi informativi; il sindaco di Alfonsine Mauro Venturi avrà le Politiche di bilancio e le risorse umane; il sindaco di Bagnacavallo Eleonora Proni avrà le deleghe in materia di Politiche socio-sanitarie e per la casa; a Riccardo Francone, sindaco di Bagnara di Romagna, la Cultura, lo Sport e le Politiche giovanili; Paula Pula, sindaco di Conselice, avrà l’Ambiente e sviluppo sostenibile, Agricoltura e Pari opportunità; il sindaco di Fusignano Nicola Pasi avrà le Politiche economiche, le Attività produttive, il Commercio e il Turismo; Emiliani Enea, sindaco di Sant’Agata sul Santerno, avrà le Politiche educative.

Luca Piovaccari: “Ho intenzione di garantire la massima collegialità delle scelte, coinvolgendo attivamente tutti i territori. Abbiamo condiviso con tutti i Sindaci una distribuzione delle deleghe che consenta a ciascuno di incidere in modo significativo sull'indirizzo politico dell'Unione, responsabilizzando al massimo il ruolo di ogni Comune. Il nostro compito sarà quello di rendere i nostri territori competitivi per capacità di attrarre investimenti e capitale umano, di intercettare risorse, soprattutto a livello europeo, e di garantire una buona qualità della vita ai nostri cittadini attraverso un sistema capillare e flessibile di servizi.”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco la nuova giunta dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna

RavennaToday è in caricamento