menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ecobonus della Regione: riaperto il bando per sostituire le auto inquinanti

Il mezzo rottamato può essere diesel fino alla classe ambientale Euro 4; benzina fino alla classe ambientale Euro 2; e benzina/metano o benzina/gpl fino alla classe ambientale Euro 2

La Regione Emilia Romagna rende disponibile un contributo fino a 3.000 euro, da richiedere entro il 30 settembre, per tutti coloro che intendono acquistare un’autovettura a basso impatto ambientale o a zero emissioni rottamando (o avendo rottamato a far data dal 1 gennaio 2019) l’auto  di proprietà o intestata ad altra persona fisica residente in Regione. Il mezzo rottamato può essere diesel fino alla classe ambientale Euro 4; benzina fino alla classe ambientale Euro 2; e benzina/metano o benzina/gpl fino alla classe ambientale Euro 2.

In particolare l’ecobonus è finalizzato all’acquisto di un’autovettura nuova di prima immatricolazione, ad esclusivo uso privato, ad alimentazione elettrica, ibrida (benzina/elettrica), a metano (mono e bifuel benzina) o gpl (mono e bifuel benzina). Queste ultime tre categorie – ibride, metano e gpl – dovranno essere di classe ambientale Euro 6. A differenza del primo bando regionale uscito questa primavera, in questa seconda edizione i contributi sono concessi indipendentemente dal reddito o dall’Isee del richiedente.

La procedura per la richiesta di contributo si articola in tre fasi tutte online: prenotazione del contributo, invio dell’ordine di acquisto e rendicontazione attraverso un applicativo regionale  già attivo dall’8 luglio.  La graduatoria  sarà stilata secondo l’ordine di arrivo delle prenotazioni on line, fino ad esaurimento del plafond disponibile, che ammonta a 4 milioni di euro.

Importante ricordare che questa misura di contrasto per smog e polveri sottili è cumulabile con altre iniziative, tra cui lo sconto di almeno il 15% sul prezzo di listino da parte dei concessionari che hanno aderito al protocollo approvato dalla Regione con Anfia, Unrae e Federauto; l’Ecobouns statale, misura promossa del Ministero dello Sviluppo Economico, che offre fino al 2021 contributi fino a 6.000 euro per l’acquisto di veicoli a ridotte emissioni, così come previsto dalla Legge di Bilancio 2019.

Il cumulo di queste 3 iniziative rappresenta oggi una grande opportunità per accelerare la transizione verso la mobilità a emissioni zero, andandosi a integrare  con la vigente normativa europea sulla qualità dell’aria e dell’ambiente. La stessa legge di Bilancio 2019, per favorire ulteriormente questo cambiamento, ha introdotto anche l'ecotassa, un'imposta che mira a colpire direttamente le vetture più inquinanti acquistate a partire dal primo marzo 2019. Per informazioni consultare il link della Regione Emilia Romagna: https://www.regione.emilia-romagna.it/mobilitasostenibile/gli-ecoincentivi-della-regione
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Occhi al cielo per ammirare la Superluna "rosa" di aprile

Sicurezza

Una casa pulita in maniera green con il vapore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento