rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Cronaca Faenza

L'educazione stradale tra i banchi di scuola: "Conoscere rischi e regole della strada"

Il personale della polizia locale, nel corso degli incontri programmati, ha illustrato i comportamenti da tenere sulla strada e i pericoli derivanti da atteggiamenti errati

Il Comando della polizia locale dell’Unione della Romagna Faentina anche per l’anno scolastico 2023-2024 ha promosso Sentirsi in Strada progetto di Educazione Stradale rivolto alle quarte classi delle scuole superiori che hanno aderito. "L'iniziativa preved­e un primo incontro tecnico con l'obiettivo di creare la consapevolezza nei ragazzi sui fattori di rischio che possono verificarsi sulla strada, partendo dal presupposto del rispetto delle regole attraverso una riflessione costruttiva e condivisa con gli studenti, stimolata dalla visione di video e di immagini legate al tema dell’insicurezza stradale e un secondo incontro con un ragazzo che, a seguito di un grave incidente stradale ha riportato lesioni invalidanti, il quale racconta la sua vicenda e instaura con i gli studenti un dialogo per far capire le conseguenze del sinistro. 

All’iniziativa hanno aderito l’Istituto odontotecnico Faenza, l’Istituto Alberghiero Artusi di Riolo Terme, l’Itip Bucci e l’Istituto Oriani. Il personale della polizia locale, nel corso degli incontri programmati con centinaia di studenti che si accingono a conseguire la patente di guida, ha illustrato comportamenti da tenere sulla strada e i pericoli derivanti da atteggiamenti errati come l’uso del telefonino alla guida, dal mancato uso delle cinture di sicurezza o dopo essersi messi al volante sotto l’effetto di alcol o di stupefacenti. A questi si aggiungono consigli utili da tenere sia in auto che in sella a motocicli soprattutto in presenza di pedoni, ciclisti e lungo le strade nelle quali vigono i limiti di velocità. 

Il progetto si concluderà con un momento pratico. Sabato 13 aprile, in piazzale Pancrazi a Faenza, dalle 9 alle 17, è in programma ‘Sentirsi in strada’ un evento-spettacolo durante il quale tra esibizioni, simulazioni di incidenti stradali e crash test, si cercherà di trasmettere la cultura della prudenza quando ci si trova in strada. All’iniziativa parteciperanno Maximilian Sontacchi, campione di motociclismo paralimpico, Ruggiero Ravaglioli, pilota di rally ‘Guida sicura’, l’ingegnere e direttore tecnico del team di Formula 1 Minardi Team, Gabriele Tredozi e Gene Gnocchi che con le sue incursioni tra il serio e il faceto porterà i presenti a riflettere sui pericoli della strada.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'educazione stradale tra i banchi di scuola: "Conoscere rischi e regole della strada"

RavennaToday è in caricamento