menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Effetto Natale, è boom di nuovi contagiati: "Era atteso". E si piangono altri 18 morti

L'assessore Donini: "L'aumento dei casi in parte atteso. Ora avanti con la campagna vaccinale, senza abbassare la guardia"

Sono 292 (130 maschi e 162 femmine) i nuovi positivi al Coronavirus nel ravennate. Di questi 161 sono asintomatici e 131 con sintomi. 275 si trovano in isolamento domiciliare e 17 ricoverati. Nel dettaglio, 218 sono emersi dall'attività di contact tracing; 66 da tamponi per sintomi; 8 attraverso test privati. I tamponi eseguiti sono stati 2.522. Sono 18 decessi comunicati dalla Regione, circa metà dei quali verificatisi però nei giorni scorsi: si tratta comunque di 6 pazienti di sesso maschile di 65, 85, 86, 91, 92 e 98 anni e 12 di sesso femminile 83, 84, 86, 87, 88, 89, 90, 91, 92, 94, 97 e 100 anni. Sono state inoltre comunicate circa 300 guarigioni. I casi complessivamente diagnosticati da inizio contagio nel ravennate sono 13.121.

I casi in Emilia Romagna

In Emilia-Romagna si sono registrati 2.629 casi in più rispetto a giovedì, su un totale di 11.372 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore (a questi si aggiungono anche 208 test sierologici e 11.559 tamponi rapidi). La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da giovedì è del 22,9%. Effettuati anche 11.559 tamponi rapidi. Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 1.168 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 517 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 568 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di venerdì è 46 anni. Sui 1.168 asintomatici, 563 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 114 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 27 con gli screening sierologici, 12 tramite i test pre-ricovero. Per 452 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 564 nuovi casi; a seguire Modena con 512, Ravenna (292), Reggio Emilia (259), Rimini (258), Piacenza (188), Ferrara (142), Parma (93). Poi, Cesena (129), Forlì (117) e Imola (75).

"In questi giorni assistiamo a un incremento dei casi positivi, in Emilia-Romagna e nel Paese - afferma l’assessore regionale alle Politiche per la salute, Raffaele Donini -. In parte atteso, perché scontiamo qualche settimana precedente al Natale che ha visto maggiore libertà di movimento e di relazioni personali e sociali per i cittadini. Inoltre, all’alto numero di tamponi molecolari che facciamo, si aggiungono ogni giorno sempre più tamponi rapidi, quasi 30mila solo negli ultimi tre giorni: una capacità di testare la popolazione che ci permette di trovare molti asintomatici e quindi di fare maggior controllo e prevenzione. Ma è soprattutto importante l’avvio, ieri, dopo il "vaccine day", della campagna vera e propria di vaccinazioni contro il Covid. Siamo partiti col personale sanitario, gli operatori e i degenti delle CRA e in Emilia-Romagna ci siamo dati l’obiettivo di arrivare a fare 50mila vaccini a settimana: adesso più che mai è il momento di tenere alta la guardia, continuando tutti a rispettare le regole di sicurezza”.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 3.118 in più rispetto a giovedì e raggiungono quota 109.546. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a venerdì sono 56.787 (-559 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 53.913 (-571), il 95% del totale dei casi attivi. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 231 (-2 rispetto a giovedì), 2.643 quelli negli altri reparti Covid (+14).

Decessi

Questi i decessi: 1 a Piacenza (un uomo di 92 anni), 3 in provincia di Parma (una donna di 82 anni e due uomini di 82 e 92 anni), 2 in provincia di Reggio Emilia (due uomini di 82 e 92 anni); 9 nel modenese (cinque donne - una di 51 anni, una di 61, due di 89 e una di 94 - e 4 uomini, uno di 62, uno di 69, uno di 71 e uno di 88 anni); 33 in provincia di Bologna (16 donne – di 67, 77, due di 81, 85, 88, 89, tre di 90, tre di 93, 94, 95, 99 anni – e 17 uomini: di 69, 71, due di 72, 80, 81, due di 83, 84, 87, 88, 89, due di 90, 91, 96, 97 anni); 1 a Imola (un uomo di 94 anni); 18 in provincia di Ravenna (11 donne di 83, 86, 87, 88, 89, 90, 91, 92, 94, 97, 100 anni, e 7 uomini, di 65, 84, 85, 86, 91, 92, 98 anni). Un decesso di un uomo di 85 anni residente in altra regione. Nessun decesso nelle province di Ferrara e Rimini. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 7.808.

I dati nel ravennate

9 Alfonsine
11 Bagnacavallo
4 Brisighella
13 Castelbolognese
18 Cervia
7 Conselice
4 Cotignola
75 Faenza
6 Fusignano
25 Lugo
7 Massa
85 Ravenna
10 Riolo
6 Russi
4 Sant'Agata
4 Solarolo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: esiste davvero il giorno più triste dell'anno?

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Utenze

Chiedere la rettifica della bolletta, come e quando si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento