rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca

Elezioni Europee 2024, la guida completa: quando, dove e come si vota

L'8-9 giugno anche nel territorio locale, come in tutta Italia, si vota per le elezioni europee, che dovranno disegnare il nuovo Parlamento Europeo

I prossimi 8 e 9 giugno anche nel territorio locale, come in tutta Italia, si vota per le Elezioni Europee, che dovranno disegnare il nuovo Parlamento Europeo. Si vota sabato 8 dalle 15 alle 23, e domenica 9 giugno dalle 7 alle 23. L'Italia elegge 76 eurodeputati, scelti in cinque circoscrizioni. L'Emilia-Romagna si trova nella circoscrizione Nord-Est, che elegge 15 eurodeputati. Subito dopo la chiusura delle urne inizierà lo spoglio delle schede per determinare i nuovi parlamentari europei italiani.

Gli aventi diritto al voto in tutta l'Unione Europea sono oltre 350 milioni di persone. Si vota col sistema proporzionale, non esistono quindi coalizioni sulla scheda elettorale e premi di maggioranza. L'unico obbligo per le liste è superare la soglia di sbarramento nazionale del 4% per poter poi concorrere a spartirsi i seggi in modo proporzionale sempre in base al risultato nazionale della lista. Stabiliti il numero di eletti per ogni lista e circoscrizione viene eletto chi ha più preferenze in termini assoluti. La posizione di capolista o l'ordine della lista non dà diritto a nessun vantaggio.

I membri del parlamento europeo (in carica per 5 anni, divisi in gruppi politici e non per Stato) eleggeranno il presidente della Commissione europea. Le famiglie politiche europee principali sono quella del Partito Popolare Europeo (in Italia, fanno riferimento Forza Italia e Noi Moderati), quella Socialista-Democratico (in Italia, il Pd e Sinistra Italiana), i Verdi (in Italia, Europa Verde), i liberali di Renew Europe (in Italia, Azione, Radicali, Italia Viva e Più Europa), i Conservatori (in Italia, Fratelli d'Italia), i sovranisti di Identità e democrazia (in Italia, la Lega) e la sinistra radicale.

Elezioni Europee 2024, i candidati delle liste in Emilia-Romagna e nella circoscrizione Nord Est

Come si vota

Per votare, l'elettore riceve una scheda (di colore diverso per ogni circoscrizione) con i simboli dei partiti, separati l'uno dall'altro in riquadri (non ci sono coalizioni). Si vota tracciando la croce sul simbolo del partito prescelto.

Si possono esprimere fino a 3 preferenze per i candidati al Parlamento europeo collegati alla lista. Non è permesso il voto disgiunto. La preferenze si esprime scrivendo nome e cognome del candidato preferito, oppure solo il cognome salvo casi di omonimia in cui è necessario scrivere anche il nome. Se si scelgono 2 o 3 candidati, devono essere rappresentati entrambi i sessi (quindi un uomo e una donna, due uomini e una donna, due donne e un uomo).

Chi può votare 

Possono votare tutti i cittadini che hanno compiuto i 18 anni, residenti in Italia, nel loro Comune di residenza. Per votare servono tessera elettorale con ancora spazi liberi e un documento di riconoscimento valido. Per la prima volta, gli studenti fuori sede possono esercitare il loro voto nel Comune in cui dimorano (se nella stessa circoscrizione di quello di residenza) oppure nel capoluogo di Regione più vicino (se il comune di residenza è in un'altra circoscrizione), che hanno fatto apposita domanda entro il 5 maggio al proprio Comune di residenza. Per stavolta, essendo un sistema sperimentale, la possibilità non è stata estesa ai lavoratori fuori sede.

Possono votare i cittadini europei residenti in Italia che  si sono iscritti alle liste elettorali aggiunte entro l'11 marzo 2024. Possono votare anche i cittadini italiani residenti in un altro Stato dell’Unione europea, recandosi nei consolati italiani del Paese in cui sono residenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Europee 2024, la guida completa: quando, dove e come si vota

RavennaToday è in caricamento