Caos rifiuti, il sindaco firma un'ordinanza, si valuta di recedere dal contratto

Il sindaco di Ravenna Fabrizio Matteucci ha firmato l'ordinanza antidegrado sulla raccolta dei rifiuti. Lo annuncia lo stesso primo cittadino

Il sindaco di Ravenna Fabrizio Matteucci ha firmato l'ordinanza antidegrado sulla raccolta dei rifiuti. Lo annuncia lo stesso primo cittadino: “Come avevo detto nel mio intervento di giovedì in Consiglio Comunale, ho valutato l’evolversi della situazione e ho firmato venerdì mattina un’ordinanza antidegrado in materia di raccolta dei rifiuti”.

Matteucci spiega inoltre che “giovedì Hera mi ha comunicato che l’attività di pulizia delle spiagge continuerà a essere svolta dai precedenti fornitori del servizio a causa delle difficoltà gestionali presenti, della insufficienza dei mezzi e del piano operativo proposto dei nuovi fornitori e dell'imminente stagione turistica”. Nella medesima nota di giovedì Hera, che nella sua nota riconosce i “pesanti disservizi” e le carenze rilevanti nell’esecuzione del servizio, ha attivato tutte le procedure che la porteranno il 3 maggio a valutare tutti i provvedimenti verso il nuovo fornitore, compreso il recesso contrattuale fra Hera e i nuovi fornitori”.

In terzo luogo ieri Hera ha comunicato al sindaco che entro domenica le campane del vetro saranno svuotate e che da ieri ad allora garantiva la rimozione dei rifiuti a terra ai bordi delle campane. Conclude: “È questo il punto su cui durante il Consiglio Comunale mi sono riservato di valutare una mia ordinanza . Considerato che ho ricevuto diverse segnalazioni che in alcuni luoghi continuano ad accumularsi rifiuti a terra ho firmato un’ordinanza che ordina la loro immediata rimozione”.

Sul tema, intanto, interviene anche la Cgil: “In merito all’appalto sulla raccolta rifiuti, spazzamento e gestione isole ecologiche, fin da subito avevamo avanzato alcune preoccupazioni relativamente alle garanzie occupazionali e alla qualità del servizio, sottolineando che non sarebbe dovuto peggiorare. Hera deve, in tempi rapidi, ripristinare un servizio adeguato in tutta la provincia.

Deve garantire che la società Ambiente 2.0 assuma tempestivamente il personale necessario per effettuare il servizio, secondo gli impegni assunti nell’ambito della gara; serve, inoltre, che vengano resi disponibili i mezzi necessari per lo svolgimento dei servizi in termini quantitativi, di adeguatezza e di idoneità alla sicurezza dei lavoratori”.

“In questi giorni si è scongiurata una situazione ai limiti dell’intollerabile solo grazie alla grande disponibilità e all’impegno degli addetti che hanno prestato la loro opera, mediamente, per molte ore in più rispetto al normale orario di lavoro, e spesso in assenza di un’adeguata formazione e condizioni di sicurezza. Pertanto, a prescindere dal risultato delle indagini, delle verifiche in corso e delle scelte di gestione del servizio, la Cgil chiede già ora alla direzione di Hera di garantire che a tutti i lavoratori coinvolti venga assicurata continuità occupazionale, e dei trattamenti salariali e contrattuali in essere”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Dopo 56 anni e 3 generazioni chiude lo storico supermercato: "A quell'epoca in paese c'erano 4 negozi"

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Maxi festino nascosti in casa tra assembramenti e droga: 34 ragazzi nei guai

  • Travolto mentre attraversa in pieno centro: portato in ospedale in elicottero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento