Emessa l'ordinanza per la macellazione a domicilio in Bassa Romagna

Nei nove Comuni dell’Unione della Bassa Romagna è iniziata la campagna di macellazione a domicilio dei suini e degli ovicaprini di età inferiore ai dodici mesi, per l’esclusivo consumo familiare

Nei nove Comuni dell’Unione della Bassa Romagna è iniziata la campagna di macellazione a domicilio dei suini e degli ovicaprini di età inferiore ai dodici mesi, per l’esclusivo consumo familiare, da effettuarsi nel periodo che va dal 16 novembre 2020 al 27 marzo 2021. L’ordinanza, adottata da tutti i Comuni dell’Unione, è stata emanata su proposta dell’Ausl della Romagna (Dipartimento di sanità pubblica - Area veterinaria di Lugo) per predisporre tutte le misure necessarie per prevenire eventuali rischi per la salute pubblica legati al consumo di carni se non adeguatamente controllate.

La macellazione a domicilio per l'esclusivo uso familiare è consentita a qualsiasi privato che disponga di un luogo idoneo e fino a un numero massimo di quattro capi per proprietario. Gli animali dovranno essere macellati da personale esperto nel rispetto delle norme che disciplinano il benessere animale, ai sensi del regolamento europeo 1099/2009, relativo alla protezione degli animali durante l’abbattimento. Tutti i suini e gli ovicaprini di età inferiore ai dodici mesi che sono macellati al di fuori dei macelli riconosciuti devono essere sottoposti a una visita sanitaria da parte del medico veterinario dell’Ausl. La prenotazione della visita veterinaria si effettua presso la segreteria del Servizio veterinario dell'Ausl della Romagna, telefonando allo 0544286869 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12) specificando cognome, nome, indirizzo, codice aziendale dell’allevamento, nonché il giorno, l’ora e il luogo in cui avverrà la macellazione, almeno due giorni lavorativi prima della data di macellazione. Non è ammesso allontanare dal luogo di macellazione le carni prima dell'avvenuta visita sanitaria.

La prestazione sanitaria per le macellazioni a domicilio, che attesta l'idoneità al consumo delle carni, è soggetta al tariffario regionale e costa 9 euro per ogni capo suino macellato e 7 euro fino a due capi ovicaprini di età inferiore ai 12 mesi e 3,50 euro per ogni capo successivo. A questa cifra si aggiungono 4,50 euro di contributo spese per la prestazione al domicilio del richiedente. Il pagamento della prestazione dovrà essere fatto a seguito dell'invio da parte Dell'ausl della Romagna della relativa nota di addebito, seguendo le indicazioni riportate nella medesima. Gli animali dovranno essere pronti per l’ispezione veterinaria entro la mattinata del giorno concordato al momento della prenotazione. La visita sarà effettuata compatibilmente con le disponibilità del servizio ispettivo nell’arco della giornata, o al più tardi nella mattinata del giorno lavorativo successivo, eccetto i giorni festivi. È vietato immettere sul mercato carni che sono destinate esclusivamente al consumo privato. Per ulteriori informazioni, contattare la segreteria del Dipartimento di sanità pubblica Area veterinaria di Lugo allo 0544 286869 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre passeggia nota un'auto nel fiume: a bordo non c'era nessuno

  • Morte di Maradona, la Pausini: "In Italia fa notizia l'addio a un uomo poco apprezzabile"

  • Schianto frontale: Panda proiettata nel fosso dopo l'urto, 65enne soccorso con l'elicottero del 118

  • Trova un pezzo di dito nell'involtino primavera: partono le indagini

  • Lo sfogo di una parrucchiera: "Salone anti-covid, ma le miei clienti non possono più venire"

  • Troppe persone nel negozio di alimentari: chiuso per 5 giorni

Torna su
RavennaToday è in caricamento