rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Faenza

Emessa la prima rata della Tari 2021 nei Comuni della Romagna Faentina

Il pagamento può avvenire utilizzando il bollettino PagoPA, allegato all’avviso di pagamento, presso un qualsiasi sportello postale e nella maggior parte degli istituti bancari

È in consegna in questi giorni nei Comuni dell’Unione Romagna Faentina l’avviso di pagamento della prima rata della Tari, a copertura del periodo gennaio-aprile 2021 e con scadenza 31 luglio 2021. La Tari è la tassa che copre i costi del servizio di gestione dei rifiuti urbani e la sua gestione per il 2021 è stata affidata dai Comuni a Hera, che emette tre rate con scadenze diverse seguite da un conguaglio l’anno successivo. Come previsto per legge, il calcolo della Tari tiene conto delle superfici dichiarate o accertate e della composizione del nucleo familiare risultante dai dati anagrafici forniti periodicamente dai Comuni. In questa emissione vengono applicate ancora le tariffe 2020; le tariffe 2021 saranno applicate dall’ultima rata dell’anno in corso.

La scadenza non comprende la quota Tari riferita all’addizionale provinciale del 5% (Tefa), in quanto sono in corso gli opportuni adeguamenti ai sistemi informativi affinché, come previsto dalla legge, questa quota sia incassata direttamente dalla provincia beneficiaria. L’importo del Tefa corrispondente all’intero anno sarà recuperato nelle prossime emissioni.

A Faenza

Il consiglio comunale di Faenza ha deliberato le nuove tariffe della Tari per il 2021, definendo anche la scadenza delle tre rate fissate al 31 luglio, 31 ottobre e 31 dicembre. A Faenza nessun aumento per le utenze domestiche, mentre per quelle non domestiche, con una politica di contenimento dei costi su scala provinciale, troveranno la bolletta del 2021 meno cara del 5% rispetto al 2019, l'ultimo anno ‘normale’ senza gli interventi di Stato e comuni per contenere gli effetti dell'emergenza Covid. Proprio con il contributo dello Stato lo sconto per le categorie più colpite cresce, arrivando al 70% per i ristoratori e al 40% per i commercianti al dettaglio e per barbieri ed estetisti.

"Anche il 2021 - spiega il sindaco Massimo Isola - è stato un anno complicato per tante aziende del nostro territorio, con protocolli di distanziamento fisico per il perdurare della pandemia, che hanno colpito duramente tanti esercizi commerciali. Volendo dare un segnale concreto sui quali concentrare gli aiuti in bolleta, in maniera coordinata con tutti i Comuni dell'Unione della Romagna Faentina, abbiamo definito le priorità d'intervento, individuate principalmente nel mondo della ristorazione e quello del commercio al dettaglio".

Modalità di pagamento

I Comuni dell’Unione Romagna Faentina hanno aderito al nuovo sistema di pagamento PagoPA che sostituisce il modello F24. Pertanto, il pagamento può avvenire utilizzando il bollettino PagoPA, allegato all’avviso di pagamento, presso un qualsiasi sportello postale e nella maggior parte degli istituti bancari, oltre che nelle ricevitorie ed ai prestatori del servizio di pagamento digitali, aderenti al servizio PagoPA.

Un numero verde e gli sportelli a disposizione per informazioni

Per informazioni Hera mette a disposizione un numero verde dedicato, 800999004, che offre risposte chiare e aggiornate relative a questo tributo, a disposizione dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 22 e il sabato dalle 8 alle 18. In alternativa, ci si può rivolgere agli sportelli clienti di Hera sul territorio (l’elenco e gli orari di apertura sono consultabili sul sito di Hera).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emessa la prima rata della Tari 2021 nei Comuni della Romagna Faentina

RavennaToday è in caricamento