rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca

Emporio solidale e Mensa amica fanno squadra per raccogliere "energia"

Due esperienze sociali consolidate che da tanti anni uniscono generosità e recupero capaci di generare risposte utili per la qualità della vita delle persone che stanno attraversando momenti di difficoltà

La piattaforma “Ginger” (Gestione Idee Nuove e Geniali in Emilia Romagna) è diventata – da qualche giorno – il contenitore utilizzato per promuovere due progettualità che vedono coinvolta l’associazione "Un Posto a Tavola" di Cervia: da un lato Mensa Amica e dall’altro l’Emporio Solidale, un servizio gestito dal Coordinamento del Volontariato locale in collaborazione con l’Amministrazione Comunale.

Due esperienze sociali consolidate che da tanti anni uniscono generosità, recupero, riduzione degli sprechi alimentari, sensibilità capaci di generare risposte utili per la qualità della vita delle persone che stanno attraversando momenti di difficoltà. Tutto questo grazie al contributo delle aziende, delle istituzioni e soprattutto dei volontari, oltre settanta, che con la loro preziosa presenza e attivazione garantiscono i vari servizi gratuiti: pasto caldo, cestino-sportina per la cena, servizio docce, lavanderia, distribuzione vestiti, spesa settimanale, ecc. E anche – dove possibile – con il coinvolgimento degli stessi beneficiari che in una logica di reciprocità, restituiscono l’aiuto ricevuto pensando in questo modo anche agli altri.

Per far sì che tutto questo possa essere creato e realizzato occorrono tanti tipi di energia. Oltre a quella umana, ha un notevole impatto e rilievo quella elettrica. Infatti, ogni giorno Mensa Amica e Emporio Solidale consumano 108 kWh (annualmente quasi 40.000) per garantire un corretto stoccaggio degli alimenti nelle celle e nei frigo/freezer, per cucinare e per lavare le stoviglie, per le docce, ecc. Il costo annuo complessivo raggiunge gli ottomila euro. Con la campagna “Manteniamo accese le luci a Mensa Amica e Emporio Solidale” ognuno potrà contribuire e sostenere questa causa in diversi modi: direttamente sulla piattaforma, autonomamente contattando i referenti dell’associazione Un Posto a Tavola e “creativamente” organizzando raccolte fondi all’interno delle aziende, delle associazioni, fra amici, ecc. In tutti i casi, sarà prevista una forma di ringraziamento e restituzione solidale personalizzata e “natalizia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emporio solidale e Mensa amica fanno squadra per raccogliere "energia"

RavennaToday è in caricamento